Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICA MUCO

Posted on Author Badal Posted in Autisti


    Cosa indica la presenza di muco nelle feci? Quali sono le cause? E se c'è anche sangue? È preoccupante? Ecco tutte le risposte in parole. Feci: sangue, muco, colore, forma, ecco cosa vogliono dire . della frequenza di scarica dell'alvo intestinale (fonte: Harrison); può essere. Cosìè il Muco nelle Feci (Mucorrea)? Perché si Misura? Valori Normali. Cause e Interpretazione dei risultati: Quando preoccuparsi?. Con il termine mucorrea si indica la perdita di elevate quantità di muco insieme alle feci. Di per sé l'emissione di un po' di muco dall'intestino è u.

    Nome: muco
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 49.60 MB

    Alcune alterazioni nelle caratteristiche delle feci, infatti, possono essere comuni a diverse affezioni: coliti, tumori, polipi benigni, emorroidi, diete scorrette e malattie funzionali. Le fibre vegetali nelle feci, anche se non contribuiscono molto al peso, sono importanti nel determinare il volume totale e la consistenza delle feci stesse. Le fibre, infatti, essendo molto igroscopiche trattenengono acqua: per cui una dieta povera di fibre determina la formazione di feci scarse come volume e di consistenza molto sostenuta, favorendo la stitichezza.

    Sono inoltre presenti piccoli quantitativi di cellule di desquamazione provenienti dalla mucosa intestinale, di muco e di enzimi digestivi.

    Risulta, pertanto, che una parte notevole della massa fecale non è di origine alimentare e che le feci si formano anche durante il digiuno. Nelle diete altamente ricche di proteine e di carboidrati l feci sono più scarse, più dure.

    Le patologie che possono provocare questo tipo di problemi sono polipi, forme tumorali, diverticoli, patologie infiammatorie e vascolari.

    Sangue coagulato Indica un sanguinamento lento, ma importante di una patologia a monte del retto diverticoli, angiodisplasie, lesioni di Dieulafoy. Il paziente necessita di ricovero. Sangue rosso vivo, abbondante e senza feci Si tratta di una causa grave di sanguinamento che porta in breve tempo ad instabilità emodinamica calo della pressione, ecc. Si tratta di una situazione che, quando si verifica, manda letteralmente in crisi il paziente.

    Generalità

    Oltre al falso colore a volte è possibile notare nelle feci dei residui alimentari rossi pomodori, peperoni, ecc. Ecco alcuni alimenti che possono colorare le feci di rosso: barbabietola, pomodori, liquirizia rossa, ghiaccioli alla frutta, caramelle gelatina, drink alla frutta, torte con gelatina, peperoni rossi, mirtillo rosso.

    Nella stitichezza le feci sono dure, a "palla" o a "nastro". Quantità La quantità emessa dipende essenzialmente dalla natura della dieta ed in particolare dal suo contenuto in fibre.

    Con una dieta regolare il valore normale è di g nelle 24 ore per gli adulti. Valori superiori si possono avere nella dieta vegetariana. La bile, va precisato, viene prodotta dal fegato e riversata nell'intestino, dove favorisce la digestione e l'assorbimento dei grassi alimentari.

    Vediamo un elenco dell'aspetto che le feci possono assumere e perché: Feci verdi. Anche farmaci usualmente antibiotici ed integratori possono contenere clorofilla.

    Feci: sangue, muco, colore, forma, … ecco il significato

    Feci arancioni. Tale colorazione in linea di massima è data dagli alimenti e da alcuni farmaci.

    Anche l'abuso degli integratori che contengono questo pigmento ad azione antiossidante, e l'assunzione di medicinali a base di rifampicina un antimicobatterico , possono dare tale colorazione alle feci. Feci bianco-grigie.

    Feci pallide, ma lucide ed untuose, sono tipiche della steatorrea eccessiva presenza di grasso negli escrementi, causata generalmente da un malassorbimento intestinale come avviene nella celiachia. Feci gialle.

    Sangue rosso nelle feci… sarà un tumore?

    Le feci appaiono giallastre, unte e di cattivo odore. Feci rosse.

    Questo è il colore che mette maggiormente in allarme il paziente per il timore che possa essere il sangue il responsabile di tale colorazione.


    Nuovi post