Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICARE VIDEO INTEGRALE ESECUZIONE SADDAM

Posted on Author Juramar Posted in Autisti


    SCARICA VIDEO INTEGRALE ESECUZIONE SADDAM - Ma di Bin Laden nessuno parla più dalla Casa Bianca? Riccardo Di Stefano 1. Quindi non solo sono. Ṣaddām Ḥusayn ʿAbd al-Majīd al-Tikrītī (in arabo: صدام حسين عبد المجيد التكريتي ; Tikrit, La sua esecuzione ha destato scalpore e polemiche in tutto il mondo anche per via .. Il video si interrompeva poco prima che la botola sotto i piedi di Saddam Hussein .. Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. Saddam, choc per il video 'segreto' Insultato dell'ex tiranno iracheno con una esecuzione che ha il sapore del linciaggio. un clic su Google, Anwarweb o altri siti internet per scaricare la sequenza dell'orrore, che. Saddam, su internet il video completo Esecuzione fra grida. Una immagine del video dell'impiccagione di Saddam. BAGDAD - Deriso.

    Nome: video integrale esecuzione saddam
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 36.28 MB

    La britannica BBC e il network Usa Abc, nei servizi che accompagnano le immagini, sempre censurate, sottolineano in particolare il possibile effetto degli insulti lanciati a Saddam sui sostenitori del rais.

    Vedere Video Esecuzione Integrale Saddam. Fabrizio Del Noce 1 , 2. Platinette Prendete e mangiatene tutti.

    Le stesse voci proseguono: "Che Dio maledica il suo nemico dell'imam al Mahdi, ndr " e poi, come se fossero allo stadio o in una kermesse politica, scandiscono "Moqtada, Moqtada, Moqtada". Con uno sguardo sarcastico, Saddam chiede: "E' questa la nobiltà umana?

    Le guardie replicano: "Abbasso la dittatura! A questo punto interviene ad alta voce il giudice Munqid al Faraon: "Per favore no. L'uomo sta per essere impiccato. Vi prego, per favore no". Ormai pronto a morire, Saddam recita la professione di fede musulmana: "Non c'è altro Dio che Allah e Maometto è il suo Profeta".

    Mentre sta iniziando per ripetere la formula, la botola si apre con un gran fragore e lui precipita nel vuoto. Durante questo periodo si ritiene che Saddam si sia mantenuto facendo l'insegnante in una scuola secondaria. Il sentimento rivoluzionario era una caratteristica dell'epoca in Iraq e in tutto il Medio Oriente.

    In Iraq progressisti e socialisti osteggiarono le élite tradizionali burocrati dell'epoca coloniale, proprietari terrieri, ricchi mercanti, capi tribù, e monarchici.

    Nel Saddam fu arrestato per aver ucciso suo cognato, un attivista comunista. Trascorse sei mesi in prigione. Ahmed Hasan al-Bakr , suo lontano parente, fu nominato presidente. Nel Saddam ottenne anche la laurea in giurisprudenza conferitagli dall'università di Baghdad.

    Tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta Saddam Hussein, come vice presidente del Consiglio del Comando Rivoluzionario, fu di fatto vice di Ahmed Hasan al-Bakr a tutti gli effetti nonché suo principale collaboratore, costruendosi una solida reputazione di uomo politico efficiente e progressista.

    Nel fece la sua prima visita in Occidente, instaurando rapporti commerciali con la Francia che portarono nel decennio successivo ad un ingente scambio di petrolio contro armi e tecnologia nucleare francese. Una parte consistente dei profitti petroliferi fu utilizzata per lo sviluppo dell'economia irachena e per programmi di stato sociale: avvenne una modernizzazione dell'agricoltura sostenuta da una massiccia meccanizzazione agricola e da un'ampia distribuzione di terre ai contadini, furono modernizzate le industrie energetiche, consentendo l'introduzione dell'elettricità in tutto il Paese, fu promosso lo sviluppo dei servizi pubblici, dei trasporti, della sanità pubblica gratuita e dell'istruzione obbligatoria e gratuita.

    Furono attuate diverse riforme a favore dei diritti della donna tra cui l'introduzione della parità salariale, del diritto alla proprietà e del diritto di voto. Da lungo tempo, l'Iraq era dilaniato da profonde spaccature sociali, etniche, religiose ed economiche: sunniti contro sciiti , arabi contro curdi , capi tribù contro borghesia urbana, nomadi contro contadini.

    In seno a tale organizzazione il ricorso alla violenza, anche sommaria, era comune. D'altronde Saddam lo aveva ormai da tempo soppiantato sia dal punto di vista del potere militare e politico che dal punto di vista del consenso popolare. Dopo aver modernizzato il Paese negli anni di presidenza al-Bakr principalmente grazie ai profitti derivanti dalla nazionalizzazione dell'industria petrolifera, buona parte di tali proventi confluirono nei quattro apparati di sicurezza iracheni responsabili della repressione dell'opposizione interna, consentedogli in tal modo di fronteggiare efficacemente numerosi tentativi di assassinio e di colpo di Stato.

    SPUNTA NUOVO VIDEO DELL´IMPICCAGIONE DI SADDAM –

    Gli accusati vennero scortati all'esterno e presi in custodia. Furono tutti processati e dichiarati colpevoli di tradimento. In 22 furono condannati a morte, Muhyi Abdel-Hussein incluso [17]. I suoi corpi paramilitari fecero ampio ricorso a strumenti quali assassinii e torture, allo scopo di eliminare qualsiasi opposizione percepita.

    Nel corso del suo regime Saddam Hussein ebbe la marcata tendenza ad associare il proprio nome ad opere grandiose e infrastrutture.

    Nondimeno fece in modo di tappezzare l' Iraq di immagini che lo ritraessero. Prese l'abitudine, ad ogni suo compleanno, di erigere una nuova statua che lo rappresentasse.

    Inizialmente le truppe irachene guadagnarono territorio, tuttavia furono in seguito respinte e dal giugno in poi furono costrette ad azioni difensive per contenere l'avanzata iraniana. Dalla conclusione della guerra, le forze armate irachene rimasero nei territori iraniani occupati fino al dicembre , vigilia della Guerra in Kuwait , quando furono ripristinati i confini antecedenti stabiliti dall'accordo di Algeri del Entrambi i paesi uscirono stremati dal lungo conflitto.

    Le stime dei caduti parlano di oltre 1 milione di vittime [28]. Il costo della guerra, tra perdite umane, povertà e distruzione fu tremendo ed entrambe le parti non ottennero alcun vantaggio dall'esito del conflitto. Secondo Amnesty International almeno cinquemila villaggi curdi sarebbero stati attaccati dalle forze armate irachene durante la guerra.

    Gli iracheni in circa due giorni ebbero la meglio sulle difese dell'emirato andando in tal modo a minacciare anche le vicine aree petrolifere della confinante Arabia Saudita.

    Questa convinzione era stato un denominatore comune a tutti i nazionalisti iracheni e rappresentava uno dei pochi punti su cui concordavano le varie correnti etniche, politiche, ideologiche e religiose del Paese.

    Le Nazioni Unite si affrettarono a condannare l'aggressione, mentre il presidente degli Stati Uniti d'America George Bush fu autorizzato dal Congresso a utilizzare la forza militare contro le truppe irachene in Kuwait , nonostante l'autorizzazione fosse stata negata dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU. Le truppe della coalizione, guidate dal generale Norman Schwarzkopf sconfissero l'esercito iracheno in meno di quattro giorni ed il 27 febbraio il presidente statunitense George H.

    I civili kuwaitiani che perirono furono oltre 1. Le truppe di Saddam Hussein, una volta messe in rotta, ripiegarono verso i confini iracheni incendiando numerosi pozzi di petrolio kuwaitiani [41]. Molte di esse furono inseguite e pesantemente bersagliate dall'aviazione della coalizione lungo la cosiddetta " autostrada della morte ". Appresa la volontà della coalizione di non rovesciare il suo regime, Saddam Hussein poté fronteggiare le rivolte interne dei musulmani sciiti e le ambizioni separatiste dei curdi.

    La repressione fu molto violenta e si stima che abbia portato alla morte di almeno Alcuni studi dibatterono sul numero di vittime mietute dall'embargo tra la popolazione.

    Saddam Hussein, l’esecuzione COMPLETA, senza CENSURE, in ESCLUSIVA!

    Il programma venne successivamente smantellato, dopo la caduta del regime, quando emersero le prove di un esteso sistema di tangenti e sovrapprezzi che coinvolse un ampio numero società internazionali che trafficavano in quegli anni di embargo con lo stato iracheno.

    Nell'intento di supportare il valore della sua figura e allo scopo di mantenere un consenso sufficiente che potesse garantire la prosecuzione del suo regime, Saddam Hussein, che era stato un grande protagonista della secolarizzazione dello stato iracheno, fece in modo di prendere sempre più le sembianze del musulmano devoto, confidando nel fatto che il rifugio nell' Islam potesse essere di conforto alle popolazioni stremate da anni ininterrotti di guerre, guerriglie, povertà e desolazione.

    Reintrodusse alcuni elementi della Shari'a ed appose con la sua calligrafia la frase rituale " Allahu Akbar " "Dio è grande" sulla bandiera nazionale. In seguito, nel , fu respinta anche dall'Iraqi Genealogy Authority. In base ai rapporti ufficiali, la popolarità di Saddam Hussein tra la popolazione in questo periodo fu molto alta e la maggioranza degli iracheni fu convinta dalla propaganda del regime che le sofferenze patite scaturissero dalle decisioni vessatorie assunte dalle Nazioni Unite.

    D'altra parte, Hussein era l'unico candidato e il voto era obbligatorio. L'invasione anglo-americana dell'Iraq fu ampliamente contestata da diversi osservatori internazionali. Il 20 marzo ebbe inizio la seconda Guerra del Golfo , condotta congiuntamente dalle forze statunitensi e britanniche, non appoggiate dai loro storici alleati in assenza di un chiaro e formale mandato dell' ONU. Furono dispiegati un totale di circa Pochi giorni dopo, il 15 aprile, cadde anche Tikrit , la città natale di Saddam.

    Terminata la prima fase della guerra, culminata con la caduta del regime di Saddam Hussein, le truppe statunitensi iniziarono l'occupazione del territorio iracheno, dal quale si ritireranno soltanto il 15 dicembre del I dati sul numero globale di vittime del conflitto e della successiva occupazione sono stati ricostruiti in maniera piuttosto precisa riguardo alle truppe della coalizione.

    Si stima che i caduti siano stati quasi 5.

    Navigazione

    A questo punto alcuni presenti, evidentemente sostenitori del leader radicale sciita Moqtada Sadr, intervengono a loro volta scandendo "Che Dio solleciti la sua apparizione" del Mahdi, il dodicesimo imam degli sciiti. Le stesse voci proseguono: "Che dio maledica il suo nemico dell'imam al Mahdi " e poi, quasi urlando, scandiscono: "Moqtada, Moqtada, Moqtada", che è il nome del leader radicale sciita Moqtada Sadr, il capo della milizia 'Esercito del Mahdi'.

    Le immagini sono mosse, Saddam, ormai con i piedi sulla botola, rivolge uno sguardo, quasi un sarcastico sorriso, a questi astanti fuori campo, risponde con una frase, che non si riesce a capire, e poi aggiunge: "E' questa la nobiltà umana? Uno dei presenti, sempre fuori campo, replica "Abbasso la dittatura" e un altro ancora grida: "Viva Mohammed Baqer al Sadr", zio di Moqtada Sadr, fondatore del partito Dawa, mandato a morte da Saddam Hussein negli anni ' Un altro ancora grida vai all'inferno".

    A questo punto interviene il giudice Munqid al Faraon, che ad alta voce afferma: "Per favore no. L'uomo sta per essere impiccato. Vi prego, per favore no".


    Nuovi post