Esthergarvi

Esthergarvi

GUIDA BUCHAREST SCARICA

Posted on Author Tegar Posted in Film


    Contents
  1. GUIDE IN PDF
  2. HALLOWEEN CON DRACULA
  3. Pub Crawl: Tour dei locali di Bucarest!
  4. Pianifica il tuo viaggio a Bucarest

Scarica gratis la guida pdf di Bucarest. Pronta da stampare e portare in vacanza per una comoda e veloce consultazione. Bucarest è indubbiamente un tesoro tutto da scoprire. Ristoranti Bucarest. Nonostante le reminescenze del periodo comunista siano ancora palpabili, la città. Bucarest è indubbiamente un tesoro tutto da scoprire. Ristoranti Bucarest. Scarica la guida La guida è stata aggiornata: Scarica GRATIS in un singolo libretto tutti gli articoli della guida degli espatriati su una citta', con aggiunta di foto, mappe in una disposizione speciale. Bucarest .

Nome: guida bucharest
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 61.20 MB

Scopri le attrazioni di Bucarest in un solo viaggio! Linea turistica è disponibile durante il periodo: Giugno - Ottobre. Se si desidera visitare Bucarest in modo confortevole, è possibile viaggiare con i bus turistici sulla linea Bucarest City Tour, che vi porterà a tutte le attrazioni di Bucarest.

Il biglietto consente di scendere e salire in qualsiasi momento, per 24 ore. Il percorso comprende 14 fermate in prossimità dei principali luoghi di interesse. Tutte le stazioni sono ben segnalati.

Behr Questa è Bucarest.

GUIDE IN PDF

Se cerchi cupole, arte e chiese affrescate.. Qui, un sorridente Adenauer.

Non fatelo. Sono — comprensibilmente — quasi tutte modernissime, e quindi prive di qualsiasi attrattiva artistica. Consiglio di sentire almeno una volta nella vita una liturgia ortodossa. E per quanto riguarda la Romania, non è raro vedere gente farsi il segno della croce passando davanti alle chiese o ai sacerdoti. È molto comune anche vedere quelle figure vestite di nero, con in testa il kamilavkion e la lunga barba camminare per le vie.

È di questi contrasti che parlo, quelli che ti fanno stringere il cuore e innamorare di Bucarest. Il primo giorno è andato, i vostri piedi faranno male, ma lungo la strada ci sono tanti bei giardini a Bucarest in cui riposarsi, come i Gradina Cismigiu o il Parcul Carol, quindi poche lamentele. DAY 2 Si comincia a fare sul serio e ad addentrarsi nella realtà degradata della città: comincio la giornata con una visita alla Biblioteca Metropolitana di Bucarest, attirata dalle belle foto del suo giardino su Instagram.

Questo è quello che è in realtà: Ma è talmente carina nella sua ingenuità che ne è assolutamente valsa la visita. Per adesso di povertà ne abbiamo vista poca, ma qui si comincia ad odorare ben bene. I giardini di fronte alla stazione sono sovrastati da grandi palazzoni sovietici.

Sotto il portico si spaccia la droga, alla luce del sole. Dai tombini aperti esce il vapore. Tutti sanno cosa succede nelle fogne di Bucarest, proprio sotto Gara de Nord.

In quei cunicoli costruiti da Ceausescu per il riscaldamento della capitale, trovano riparo i rifiutati dalla società. Tutti sanno, ma nessuno se ne cura, e anzi il governo cerca di risolvere la situazione solo chiudendo gli accessi a quei tombini perennemente scoperchiati. Ci dirigiamo verso una vera chicca delle attrazioni della città: il Museo Nazionale di Arte Contemporanea.

Piccolo, deserto, ma davvero interessante, con un sacco di spunti artistici notevoli, purtroppo non tutti comprensibili da parte di chi non è esperto di cultura rumena. Ah, e una scorta di contraccettivi nel cassetto del comodino, che non si sa mai. Giusto, portatevi un adattatore: le spine a due uscite entrano nelle prese di corrente romene, ma quelle a tre no. E gli adattatori, che sono cari, non si trovano da nessuna parte: dopo due BILLA, un Carrefour e un centro commerciale, un commesso di Auchan ci ha rincorso per dirci che ne aveva trovato uno.

Oltre al Museo Nazionale, Bucarest è una città viva, piena di gallerie, mostre, esibizioni ed eventi.

Peccato che il materiale per farlo fosse finito, e che nessuno se ne curasse. Molto carina la Galleria di arte digitale, al della strada Mihai Eminescu, consigliatami da Adrien.

HALLOWEEN CON DRACULA

Bella perché? Opere interessanti di artisti sconosciuti da tutto il mondo, e prezzi accessibili. Quindi a chi vada la mia simpatia penso sia palese.

Normalmente sono chiusi, ma con la mia faccina tosta sono riuscita anche a farmi aprire il Cimitrul Militar Italian da un militare di guardia a quello romeno. La moda a Bucarest è un concetto strano: molti negozi sono pieni di vestiti bellissimi, che non saprei dove mettere, ma davvero stupendi e ricercati.

Nei negozi non si trovano tacchi. Assurdo ma vero, perché la sera il centro è pieno di truccatissime ragazze che ciabattano su trampoli da 18 centimetri, ma nei negozi i tacchi non superano gli 8. Mistero della fede. E lui. Romanian Athenaeum Gli interni e gli esterni di questa spettacolare sala concerti la rendono uno dei siti d'interesse principali di Bucarest. Assisti a un'esibizione dell'Orchestra Filarmonica George Enesco sotto la meravigliosa cupola affrescata del teatro!

Pub Crawl: Tour dei locali di Bucarest!

Ma il Palazzo del Parlamento vanta una spettacolarità pari al disprezzo suscitato! Museo Nazionale di Storia Rumena Il Museo Nazionale di Storia Rumena custodisce la collezione di reperti storici più importante della Romania e ripercorre l'intera storia del paese. Il sito inoltre ospita anche l'eccentrico museo postale, da visitare assolutamente, se hai abbastanza tempo.

Museo Nazionale d'Arte della Romania A dispetto del nome, la galleria nazionale della Romania non si limita a ospitare la vasta collezione di arte rumena.

Pianifica il tuo viaggio a Bucarest

Situato all'interno dell'antico Palazzo Reale, il museo è una delle principali attrazioni culturali della città! Aunque su nombre resulte engañoso, el Museo Nacional de Arte de Rumanía no se limita a la exposición de obras de arte del país.

Arco di Trionfo Visitando Bucarest non potrai fare a meno di riscontrare numerosi paragoni estetici con Parigi, ma forse il sito che più di tutti incarna queste somiglianze è l'Arco di Trionfo della Romania! Parco Herastrau Se visiti la città in primavera, in estate o in autunno, fai una salto al Parco Herastrau, per divertirti sulle sue attrazioni da luna park, noleggiare una barca o passeggiare tra i suoi splendidi angoli naturali!

Museo del Contadino Romeno Grazie alla sua attenta e dettagliata mostra di manufatti della vita contadina rumena, il Museo del Contadino Romeno, uno degli ex Musei Europei dell'Anno, è forse uno dei luoghi più umili, ma al contempo imperdibili della città. Visitare Bucarest: i nostri suggerimenti Quanti giorni stare?


Nuovi post