Esthergarvi

Esthergarvi

MODELLO PRECOMPILATO 730 SCARICARE

Posted on Author JoJorn Posted in Film


    Per la predisposizione del modello precompilato, l'Agenzia delle entrate indicare i dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio;; compilare la. Modello precompilato come accedere online tramite Pin INPS le modalità con cui poter scaricare il nuovo precompilato altro sostituto o presentazione diretta del modello “Redditi PF”). Accedi al servizio. · agenzia delle entrate · precompilato online · servizi online per il. Il Modello è il modulo fiscale da compilare per la dichiarazione dei redditi dei lavoratori dipendenti e pensionati, allo scopo di provvedere al versamento o al.

    Nome: modello precompilato 730
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 37.39 Megabytes

    A partire dal 14 maggio, e fino al 30 settembre, si potrà accettare, modificare e inviare il oppure modificare il modello Redditi, che, invece, potrà essere trasmesso dal 19 maggio al 30 novembre. Nella Precompilata aumentano le informazioni su oneri e spese deducibili e detraibili.

    Entrano le spese per le prestazioni sanitarie di dietisti, fisioterapisti, logopedisti, igienisti dentali, dei tecnici ortopedici e di tante altre categorie di professionisti sanitari. Tutte le informazioni utili sulla dichiarazione precompilata, dalle principali novità alle domande più frequenti, sono disponibili sul sito dedicato.

    Supera quota milioni il numero dei dati a disposizione dei contribuenti, con una crescita ulteriore rispetto allo scorso anno.

    Al secondo posto troviamo i numeri relativi ai premi assicurativi, che superano quota 94 milioni con un incremento di 2 milioni rispetto allo scorso anno.

    Il calendario è stato completamente riscritto.

    Le ultime due date sono confermate rispetto al passato. Le altre novità da ricordare Oltre alle nuove date, ci sono altre novità che è bene tener presente.

    Innanzitutto, non è necessario recarsi fisicamente presso i CAF per portare la documentazione. Infatti, i CAF e i professionisti abilitati possono gestire a distanza l'attività di assistenza fiscale ai soggetti titolari dei redditi di lavoro dipendente e assimilati, acquisendo la delega e la documentazione del contribuente attraverso modalità telematiche.

    Il contribuente deve consegnare al sostituto d'imposta, al Caf o al professionista un'apposita delega per l'accesso al proprio modello precompilato.

    Presentazione al sostituto d'imposta Chi presenta la dichiarazione al proprio sostituto d'imposta deve consegnare, oltre alla delega per l'accesso al modello precompilato, il modello , in busta chiusa. Il modello riporta la scelta per destinare l'8, il 5 e il 2 per mille dell'Irpef.

    Il contribuente deve consegnare la scheda anche se non esprime alcuna scelta, indicando il codice fiscale e i dati anagrafici.

    In caso di dichiarazione in forma congiunta le schede per destinare l'8, il 5 e il 2 per mille dell'Irpef sono inserite dai coniugi in due distinte buste. Su ciascuna busta vanno riportati i dati del coniuge che esprime la scelta.

    Si consiglia di controllare attentamente la copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione ela- borati dal sostituto d'imposta per riscontrare eventuali errori. Presentazione al Caf o al professionista abilitato Chi si rivolge a un Caf o a un professionista abilitato deve consegnare oltre alla delega per l'accesso al modello precompilato, il modello , in busta chiusa.

    I principali documenti da esibire sono: la Certificazione Unica e le altre certificazioni che documentano le ritenute; gli scontrini, le ricevute, le fatture e le quietanze che provano le spese sostenute. Prima dell'invio della dichiarazione all'Agenzia delle entrate il Caf o il professionista consegna al contribuente una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione, modello , elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente.

    Nel prospetto di liquidazione sono evidenziate le eventuali variazioni in- tervenute a seguito dei controlli effettuati dal Caf o dal professionista e sono indicati i rimborsi che saranno erogati dal sostituto d'imposta e le somme che saranno trattenute. Si consiglia di controllare attentamente la copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione elaborati dal Caf o dal professionista per riscontrare eventuali errori.

    Vantaggi sui controlli Se il precompilato viene presentato senza effettuare modifiche direttamente tramite il sito internet dell'Agenzia oppure al sostituto d'im- posta non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all'Agenzia delle entrate.

    I controlli documentali possono riguardare, invece, i dati comunicati dai sostituti d'imposta mediante la Certificazione Unica.


    Nuovi post