Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICA FRITZING

Posted on Author Duzil Posted in Film


    L'interfaccia di Fritzing è divisa in schede, di cui la prima è Welcome. Molto interessante è la scheda Breadboard, con cui si può facilmente. Scarica Fritzing gratis e potrai preparare e condividere i tuoi progetti. Fritzing è un completo strumento che permette di disegnare schemi di circuiti elettronici in. Raccolta di moduli e componenti non installati di default su Fritzing. Per utilizzarli scaricate e trascinate gli oggetti sulla finestra Fritzing. Altri componenti sono. Il video mostra come funziona il software Fritzing, utile per disegnare progetti elettronici con Arduino. Questo E' possibile scaricare il programma dal sito del.

    Nome: fritzing
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 56.57 MB

    Oggi conosceremo un programma molto utile per i nostri progetti Arduino, e analizzeremo la Breadboard. Fritzing Fritzing è un programma che ci permette di fare schemi per i nostri progetti Arduino.

    Vediamo come scaricarlo dal sito ufficiale. Aperto il sito, cliccate su Download, e nella finestra che si apre scegliete se fare una donazione e scaricare oppure scaricare senza donazione. Dopo aver scelto, cliccate su Download e scegliete la versione da scaricare a seconda del vostro sistema operativo. Inizierà quindi il Download di un archivio. Non ha bisogno di installazione, è un semplice eseguibile.

    È anche possibile mostrare o nascondere il nome del componente selezionato. I componenti che non esistono nelle librerie possono essere importati da librerie esterne o addirittura creati.

    A tale scopo nella sezione Parts del portale è possibile trovare i componenti creati dagli utenti o di condividere quelli fatti da noi, che non sono disponibili nella libreria ufficiale. Realizziamo i collegamenti Una volta aggiunti tutti i componenti alla breadboard o alla millefori dobbiamo collegarli per ottenere il circuito desiderato. Tenendo premuto il tasto destro del mouse dal foro di partenza compare un filo di collegamento che segue il puntatore; quando poi il mouse viene rilasciato nei pressi del foro di arrivo, si materializza il collegamento, agganciato perfettamente alla griglia di fori.

    Una volta fatto un collegamento è possibile modificarne la forma aggiungendo uno o più punti di connessione intermedi.

    Si possono realizzare anche dei collegamenti curvi: è sufficiente tenere premuto il tasto Ctrl prima di selezionare un collegamento, basta poi trascinare il mouse per dare la curvatura desiderata. Selezionando un componente o un filo di collegamento con il tasto sinistro del mouse, è possibile vedere e modificare le proprietà nella finestra Inspector.

    Possiamo ad esempio cambiare dimensione e colore del LED o il colore del filo di collegamento.

    Questa funzione permette anche di modificare il valore del resistore, che sarà sappresentato sulla breadboard virtuale con le bande corrispondenti al valore selezionato, proprio come un resistore reale utilizzato nel prototipo concreto.

    Esportiamo il circuito Dopo aver terminato la costruzione del prototipo virtuale, possiamo salvare il progetto o esportare il circuito dal menù File della barra dei menu.

    prontuario

    Tra le opzione di esportazione vi è la creazione automatica della BOM Bill of materials , la lista dei componenti da acquistare, che è ricavata automaticamente dal programma. Fatto questo si possono inserire sulla breadboard i componenti, partendo da quelli con il profilo più basso resistori o diodi e i collegamenti, lasciamo invece per ultimi i componenti a profilo alto, come i LED.

    MODALITÀ SCHEMA Una volta realizzato il prototipo di un circuito sulla scheda sperimentale virtuale, se clicchiamo il tasto Schema, si passa dalla modalità breadboard alla modalità schematica, Fritzing quindi crea automaticamente lo schema elettrico del nostro circuito , come si vede anche nelle immagini seguenti.

    Vediamo come risolvere questi errori.

    Navigazione articoli

    Selezionando i componenti con il tasto destro del mouse è possibile ruotarli in verso orario, antiorario e anche ribaltarli in orizzontale o in verticale. Per rendere facilmente leggibili i collegamenti conviene anche distanziare sufficientemente i tre componenti e spostarne le etichette con i nomi corrispondenti.

    Terminate queste fasi preparatorie lo schema assume già un aspetto molto più formale.

    Con la funzione Autoinstrada in basso a sinistra della finestra di lavoro, Fritzing realizzerà automaticamente le connessioni, restituendo lo schema elettrico corrispondente al prototipo realizzato sulla breadboard.

    Progettiamo direttamente lo schematico I più esperti possono anche realizzare i circuiti desiderati direttamente nella modalità schematica. Dopo aver posizionato tutti i componenti necessari per lo schema che abbiamo in mente, realizziamo i collegamenti cliccando e tenendo premuto il tasto sinistro del mouse dal terminale di partenza al terminale di arrivo dei due componenti che vogliamo collegare elettricamente.

    Inoltre la ricerca di tali componenti o schede è facilitata ulteriormente dalle icone rappresentanti le ditte di produzione di tali componenti Arduino, Parallax, PicAxe, SparkFun, ecc. Una gran quantità di componenti elettronici sono disponibili su Fritzing.

    Una volta realizzato il nostro protipo possiamo andarlo ad analizzare attraverso le altre due viste.

    Nella Schematic View avremo una rappresentazione più vicina ai diagrammi professionali utilizzati in ingegneria vedi Fig. Anche questi shield sono facili da creare, grazie soprattutto a Fritzing , un programma multipiattaforma è disponibile per Windows, Mac e Linux che permette il disegno di circuiti in modo intuitivo. Naturalmente, si deve scegliere una scheda di prototipazione di riferimento, se il circuito è progettato per una di esse. Similmente, si possono trascinare sul piano di lavoro tutti i componenti da collegare alla scheda.

    Fritzing: il programma open source per gli elettronici

    Se si trovano in una posizione scomoda, basta ruotarli cliccando su di essi col tasto destro del mouse e scegliendo il menu Ruota. I collegamenti sono facili da realizzare: basta tenere premuto il tasto sinistro del mouse su uno dei pin del componente elettronico o di Arduino e trascinare: apparirà un cavo elettrico colorato che potrà essere collegato ai pin degli altri oggetti. Naturalmente, i collegamenti vanno effettuati seguendo le indicazioni del circuito che si intende ricreare.


    Nuovi post