Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICA CABRI GEOMETRE GRATIS


    cabri geometre 2 plus download italiano Gratis download software a UpdateStar -. download cabri geometre gratis? dove lo trovo possibilmente in italiano nn mi interessa la versione. Rispondi. esthergarvi.com › Home › Foto & Grafica › Disegno. Cabri 2 Plus Download Info. scarica cabri 2 gratis. Cabri 2 Plus è un software di disegno e geometria. Cabri 2 Plus permette di disegnare e di.

    Nome: cabri geometre gratis
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 61.71 Megabytes

    L installazione di Cabri 3D crea l icona del programma figura 1 , a forma di icosaedro regolare, sul desktop di Windows o sulla scrivania del Macintosh. Figura 1. Icona di Cabri 3D versione2 Se con un doppio clic su questa icona si avvia Cabri 3D, appare una finestra figura 2 che contiene i seguenti elementi: - La barra del titolo: presenta l icona del programma e la scritta Cabri 3D - [Documento1].

    Queste ultime finestre possono essere spostate, staccate, ecc. Se durante una sessione di lavoro vengono chiuse, Cabri 3D ripropone questa stessa configurazione nella sessione successiva. Nella finestra è possibile osservare una vista su un foglio a quadretti che rappresenta una pagina A4.

    Garanzia: TI garantisce di avere il diritto di fornire i Materiali autorizzati.

    TI non garantisce che i Materiali autorizzati siano privi di errori né che soddisfino requisiti specifici. Anche se non viene fornita alcuna garanzia per i Materiali autorizzati, i supporti se esistono saranno sostituiti qualora risultino difettosi durante i primi tre 3 mesi di utilizzo, dopo che la confezione sarà stata restituita a TI con le spese di spedizione prepagate.

    download cabri geometre gratis?

    Limitazioni: eccetto quanto dichiarato esplicitamente sopra, TI non fornisce alcuna garanzia o condizione, esplicita o implicita, incluse ma senza limitazione le garanzie implicite di commercializzazione e idoneità per uno scopo specifico, relativamente ai Materiali autorizzati. In nessun caso, TI o i suoi fornitori saranno responsabili di alcun danno indiretto, incidente o conseguente, perdita di profitti, mancato utilizzo, perdita di dati o interruzione dell'attività, sia che i danni presunti siano occorsi in illecito, contratto o indennità.

    Alcuni stati o giurisdizioni non consentono l'esclusione o la limitazione di danni incidenti o conseguenti, di conseguenza le suddette limitazioni non sono da ritenersi valide. Questo Accordo terminerà immediatamente qualora i termini non vengano rispettati.

    Per eventuali chiarimenti rivolgersi alla prof. Tutte Orari - Orari è un software freeware per la creazione degli orari, per la turnistica delle risorse umane, strutturali e temporali. Basta un click e dopo qualche minuto viene risolto un problema che affligge per giorni le scuole, le università e gli istituti privati italiani: la creazione degli orari.

    E' idoneo alla realizzazione di orari Timetables per le scuole private e pubbliche, università, centri di lavoro iterinali e temporanei e chiunque debba pianificare e creare degli orari di risorse umane e strutturali. Tutte Document Manager - La normativa vigente, come gli addetti ai lavori sanno, impone alle scuole l'adozione di un sistema di archiviazione elettronica dei documenti in ingresso e uscita protocollo elettronico entro il gennaio Come è logico supporre si sta assistendo ad un proliferare smisurato di pacchetti di archiviazione di vario tipo e potenzialità, tutti accomunati peraltro dai costi a volte notevoli.

    Effettivamente un software di questo tipo ha una certa corposità che all'utente finale poco appare; gestire un database di crescenti dimensioni e composto da varie tabelle con in più l'aggiunta di immagini i documenti vengono difatti salvati con estensione.

    Questa mia proposta di valutazione, ci tengo a precisarlo, nasce non da una negazione totale dei pregi del software "a pagamento", è indubbio che i costi in molti casi siano compensati da una notevole praticità d'uso, dall'assistenza e dagli aggiornamenti. Si focalizza semmai su un discorso molto più ampio e con lo sguardo rivolto ad una amministrazione centralizzata e al tempo stesso distribuita su più livelli,soprattutto per quel che riguarda la comunicazione e la condivisione.

    Si seleziona lo strumento [Linee]Linea di intersezione e si indicano i due piani. Si seleziona lo strumento [Linee]Retta e ci si avvicina alla zona in cui i due piani si intersecano. Si vedrà allora apparire una retta; per crearla basterà fare un clic. Immediatamente dopo avere costruito la retta AB, scriviamo r in modo da assegnare il nome al volo alla retta AB.

    Se si vuole cambiare il nome a un oggetto basta fare un doppio clic sull etichetta. Nel momento della selezione, l etichetta appare in una cornice rettangolare con un segno che la collega all oggetto del quale è il nome.

    Per dare il nome a un oggetto, lo si seleziona con un clic e si scrive il nome da tastiera; se il nome contiene un numero dopo una lettera, allora questo numero è trasformato automaticamente in un pedice. Ad esempio, se si scrive r1, si ottiene r 1. Si noti che gli oggetti costruiti o presenti fin dall inizio nella figura, hanno uno spessore notevole. Si vede inoltre che gli oggetti hanno uno spessore variabile e più accentuato nelle parti che sono in primo piano.

    Nel seguito vedremo inoltre altri modi per cambiare le proprietà di un oggetto. Se si vuole, ad esempio, cambiare lo spessore della retta, ci si avvicina con il puntatore alla retta.

    cabri geometre 2 plus download italiano

    Si vede che quando il puntatore del mouse è sulla retta, il cursore cambia di forma e diventa una mano che indica e la retta assume una tonalità di colore più chiaro, lampeggiando lentamente. Il software sta segnalando che la retta è sotto il cursore del mouse ed è attiva. Queste voci, naturalmente, sono contestuali all oggetto selezionato: in questo caso si è cliccato su una retta.

    Una retta fa parte degli oggetti Linee e pertanto è apparso un menu contestuale che accomuna tutti gli oggetti che rientrano nelle Linee rette, segmenti, semirette, circonferenze, coniche,.

    Se si fosse cliccato su un altro oggetto della figura - un punto o una superficie - si sarebbero ottenuti dei menu contestuali diversi, almeno per quanto riguarda le prime voci elencate. Torniamo al menu contestuale della retta AB: le prime tre voci del menu segnalano, a loro volta, che esiste un sottomenu. Ad esempio, il triangolino che compare a destra della voce Colore delle linee segnala che selezionando questa voce del menu contestuale si accede a un ulteriore menu, in questo caso alla tavolozza di colori di Cabri 3D.

    Tramite il menu contestuale, pertanto, è possibile cambiare agevolmente gli attributi e gli stili operando sui singoli oggetti che compongono la figura. Figura 12 - Costruzione della retta per B perpendicolare al piano di base. Per il punto B costruiamo la retta s perpendicolare al piano di base. Per fare questo si usa la casella degli strumenti Costruzioni e si sceglie lo strumento Perpendicolare; si tratta di uno strumento multiplo che costruisce sia piani che rette perpendicolari: si clicca sul punto B e sul piano di base.

    Nel momento in cui si porta il cursore del mouse su B, il punto si attiva. Con un clic si seleziona il punto e poi, ancora con un clic, il piano al quale la retta deve essere perpendicolare. Anche il piano, quando si porta il cursore del mouse sopra la sua superficie, si evidenzia tramite dei puntini colorati che oscillano debolmente, in modo da suggerire all utente quali sono gli oggetti che Cabri 3D utilizzerà per costruire la retta s perpendicolare al piano di base passante per B.

    Intersechiamo ora la retta s con il piano di base.

    Seguici su Twitter

    Per far questo occorre usare lo strumento [Punti]Punto i di intersezione e indicare la retta s e il piano di base; si ottiene il punto H. Usiamo infine lo strumento [Linee]Retta e disegniamo la retta AH. La retta ottenuta, indicata con r, è la proiezione ortogonale della retta r sul piano di base.

    Figura 14 - Costruzione della retta r, proiezione di r sul piano di base. Il triangolo ABH è ovviamente rettangolo nel punto H e giace su un piano perpendicolare al piano di base. L angolo BAH si chiama angolo tra la retta r e il piano di base.

    Per rappresentare tale angolo possiamo usare lo strumento [Superfici]Angolo convesso e cliccare sui punti A, B, H.

    Figura 16 - Angolo tra la retta r e il piano di base. Questo piano è ovviamente perpendicolare al piano di base. Anche qui si potrebbe usare la costruzione implicita del piano, selezionando lo strumento [Superfici]Piano e spostando il cursore del mouse sopra la superficie dell angolo convesso.

    In questo modo l angolo convesso si attiva e, per segnalarlo, su tutta la superficie compaiono dei punti che lentamente lampeggiano. Contemporaneamente all attivazione dell angolo convesso, Cabri 3D crea il piano di supporto dell angolo. A questo punto, con un clic si crea il piano perpendicolare al piano di base e passante per A, B e H.

    Nella figura 17 è stato cambiato il colore del piano ABH. Per fare questo si sposta il cursore del mouse sopra la superficie del piano. La superficie si attiva con il solito tremolio dei suoi punti. Se si fa un clic con il tasto destro del mouse, appare il menu contestuale che permette di cambiare le varie proprietà della superficie. Selezionando, nel menu contestuale, Colore della superficie, appare la tavolozza di colori di Cabri 3D, di forma esagonale, che contiene colori e una riga sottostante con 11 gradazioni di grigio.

    Figura 18 - Tavolozza dei colori di Cabri 3D. Tra i vari attributi di una superficie vi è anche lo stile di una superficie.

    Questo stile della superficie ha il vantaggio di permettere di vedere anche la parte di figura nascosta dal piano. Costruzione di una particolare piramide a base quadrata Continuando nella conoscenza dei primi elementi di Cabri 3D, in questa sezione vogliamo costruire una piramide retta a base quadrata, in modo che le facce laterali siano dei triangoli 15 16 equilateri. Invitiamo il lettore a seguire al computer la costruzione procedendo come indicato di seguito.

    Disegniamo ora sul piano di base, con un clic del mouse, un punto A; per fare questo si usa lo strumento [Punti]Punto. Il punto A è un punto libero nel piano di riferimento. Trasciniamo eventualmente l etichetta r in modo da rendere la figura più chiara. Per fare questo si seleziona l etichetta e la si trascina nella posizione voluta. Figura 19 - Circonferenza di centro O passante per un punto A.

    Ad ogni passo della costruzione assegniamo un nome ai nuovi oggetti creati. Chiamiamo a la circonferenza. Se per l etichetta della circonferenza si vuole usare una lettera greca; si fa un doppio clic sull etichetta inizialmente la lettera a e si cambia il tipo di carattere in Symbol.

    Si ottengono i punti B e D. Creiamo anche la retta s di intersezione tra il piano di base e il piano perpendicolare alla retta r passante per O. Al termine si nasconde il piano perpendicolare a r passante per O. Figura 21 Il piano perpendicolare è stato nascosto. Si usa lo strumento [Costruzioni]Perpendicolare cliccando sul piano di base e sul punto O.

    Qui abbiamo usato lo strumento [Linee]Circonferenza in un altra modalità d uso, che è molto utile per le costruzioni geometriche nello spazio: si indica una retta o una parte di retta che diventa l asse della circonferenza e un punto della circonferenza.

    Per asse della circonferenza si intende la retta perpendicolare al piano della circonferenza e passante per il suo centro. V è il vertice della piramide da costruire. Si noti che questo strumento disegna una superficie, a differenza dello strumento Triangolo di Cabri Géomètre II. Per disegnare il poligono di base, un quadrato, si usa lo strumento [Superfici]Poligono.

    Figura 25 - Costruzione degli spigoli e delle facce laterali della piramide. Assegniamo al file il nome piramide-quadrata. Figura 26 La piramide finale ottenuta. Per costruire la piramide precedentemente ottenuta, si sarebbe potuto procedere in altri modi; usando lo strumento [Poliedri]Piramide, oppure usando lo strumento [Poliedri]Poliedro convesso.

    Figura 27 Casella di strumenti [Poliedri]Poliedro convesso. Se si usa lo strumento [Poliedri]Piramide, occorre prima costruire il poligono di base ABCD, usando lo strumento [Superfici]Poligono oppure lo strumento [Poligoni regolari]quadrato e poi si costruisce la piramide che ha per base il quadrato ABCD e vertice V.

    Viene costruito il minimo poliedro convesso generato dai punti indicati. Costruzione di un ottaedro regolare Osservando le figure precedenti è facile dimostrare che le facce laterali della piramide costruita sono dei triangoli equilateri. Gli spigoli della piramide sono quindi tutti uguali.


    Nuovi post