Esthergarvi

Esthergarvi

MUCO E SANGUE SCARICA

Posted on Author Nalkis Posted in Internet


    Cosa significa la presenza di sangue nelle feci? E di muco? loro consistenza e da un aumento della frequenza di scarica dell'alvo intestinale. Cosa indica la presenza di muco nelle feci? Quali sono le cause? E se c'è anche sangue? È preoccupante? Ecco tutte le risposte in parole. Il sangue nelle feci è segno di emorragia in un punto dell'apparato digerente e il di muco ed una eventuale alterazione dell'evacuazione (stipsi e/o diarrea). Aggiungo che, in seguito alla prima scarica avuta, ne è seguita, dopo una pallina di muco bianco-trasparente con alcune striature di sangue.

    Nome: muco e sangue
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 52.83 MB

    Cosa fare nel caso di muco e sangue nelle feci? In questi casi è comunque consigliabile un piccolo consulto con il proprio medico, che andrà ad occuparsi delle cause, seppur relativamente non importanti, che hanno causato la presenza e di muco e sangue nelle feci. Possiamo parlare di mucorrea quando le quantità di muco che vengono espulse con gli escrementi sono di quantità importante, decisamente anomala rispetto a quanto eravamo abituati a vedere in precedenza.

    Alla produzione di muco in eccesso, in presenza di una di queste infezioni troviamo anche la diarrea tra i sintomi più comuni. Tutti i casi sopra riportati possono causare la compresenza di quantità di muco importanti, con la presenza di sangue vivo nelle feci. Occhio a non confondere il muco con il grasso A volte è possibile che soprattutto gli occhi non particolarmente esperti confondano il muco con la presenza invece di grasso nelle feci.

    Se sono tutti gli escrementi a mostrarsi pastosi, lucidi e brillanti, è quasi sicuramente un caso di steatorrea, ovvero appunto di presenza di grasso nelle feci.

    Poco dopo iniziano due o tre scariche al giorno di solo muco: piccole quantità senza odore ma che, se non pulito subito, arrossa gravemente il culetto della bimba. La bimba è sempre cresciuta bene: nata di 2. Non ha mai avuto coliche importanti, solo una leggera bronchiolite a 3 mesi curata con antibiotico. Sono stata più e più volte dal pediatra sottoponendo il problema del muco nelle feci ma mi ha sempre detto di stare tranquilla e che sarebbe scomparso con lo svezzamento.

    Le scariche di muco continuano, a volte maggiori a volte minori, magari per due o tre giorni non si vedono. Dalla disperazione e pensando che la cosa comunque non sia normale mi sono rivolta a un medico a pagamento che mi ha prescritto esame del sudore per escludere FC.

    Il test di screening neonatale per FC era risultato negativo. Di fronte ad un soggetto giovane che dopo uno sforzo defecatorio riferisce di aver notato delle chiazze di sangue rosso sulla carta igienica o nella tazza è facile sospettare un sanguinamento emorroidario.

    Mentre se un paziente sopra i 50 anni o anche più giovane! Il paziente, nel riferire al medico dovrà indicare bene le caratteristiche e le modalità del sanguinamento entità del sangue emesso, sintomi associati, presenza o meno di muco, ecc. Le patologie che possono provocare questo tipo di problemi sono polipi, forme tumorali, diverticoli, patologie infiammatorie e vascolari.

    Sangue coagulato Indica un sanguinamento lento, ma importante di una patologia a monte del retto diverticoli, angiodisplasie, lesioni di Dieulafoy.

    Il paziente necessita di ricovero. Sangue rosso vivo, abbondante e senza feci Si tratta di una causa grave di sanguinamento che porta in breve tempo ad instabilità emodinamica calo della pressione, ecc.


    Nuovi post