Esthergarvi

Esthergarvi

MOODLE SU ALTERVISTA SCARICARE

Posted on Author Kagarisar Posted in Libri


    a) cercare su esthergarvi.com --> Latest release --> Legacy Release la versione di Mysql compatibile con la (uguale o inferiore. anche io sto provando ad installare moodle su altervista ed ho i seguenti messaggi su ogni pagina di moodle. Notice: ini_set() has been disabled for security. E' sufficiente uno spazio web con supporto mysql e php; qui di seguito un elenco di provider gratuiti. Consideriamo come esempio ALTERVISTA. 1. Creare un Scaricare la versione moodle desiderata dal sito esthergarvi.com Installare moodle su altervista richiede molta pazienza.

    Nome: moodle su altervista
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi:Windows Vista iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 25.57 Megabytes

    Visualizzazioni Transcript 1 Installazione di Moodle Questa guida spiega come installare Moodle per la prima volta. Ma non vi impressionate. Di solito, per installare Moodle, bastano pochi minuti! Esaminate il documento con pazienza ed attenzione - risparmierete tempo più tardi. Sezioni del documento: 1.

    Software del Web server. Altri database saranno completamente supportati nelle future release. La maggior parte degli host web hanno suddette impostazioni per default. Se vi siete abbonati a uno dei pochi fornitori che non hanno queste caratteristiche, chiedete loro perché e valutate la possibilità di cambiare provider.

    Essa fornisce delle istruzioni passo-passo per installare questi software sulle più diffuse piattaforme.

    Download Esistono due modi per ottenere Moodle: come pacchetto in un unico file compresso o tramite CVS. La spiegazione dettagliata si trova alla pagina di downlod: Dopo il download e l'unzip del file, o la ricezione dei files tramite CVS, vi ritroverete una cartella di nome "moodle", contenente in certo numero di files e sottocartelle. Struttura del Sito Di seguito è riportato un sintetico sommario per orientarsi nel contenuto della cartella Moodle: config.

    A questo scopo, create una directory da qualche parte. Per ragioni di sicurezza è meglio che tale cartella NON sia accessibile direttamente via web.

    Apache abbia i necessari permessi di scrittura nella cartella stessa.

    Sulle macchine UNIX, questo significa impostare lo "owner" della directory a qualcosa tipo "nobody" oppure "apache". Parlate con l'aministratore del vostro server se avete difficoltà o non siete sicuri nell'effettuare queste impostazioni. Creazione del database E' necessario creare, nel vostro database system, un database vuoto per es. Potete usare l'utente "root" se volete, ma questo non è raccomandabile per un sistema in produzione: se un hacker dovesse scoprire la password, l'intero database sarebbe a rischio, piuttosto che uno solo.

    Dalla versione 1. Controllo delle impostazioni del web server Per prima cosa, dovete essere sicuri che il vostro web server sia impostato in modo da usare index. In Apache, questo si ottiene utilizzando il parametro DirectoryIndex nel file httpd. Il mio file di solito è: DirectoryIndex index. Questo è essenziale per permettere i link relativi tra le vostre risorse, ed migliora le performance di velocità di chi usa il vostro sito Moodle. Questa impostazione va fatta aggiungendo questa riga nel file httpd.

    Sulla maggior parte dei server, queste sono già le impostazioni di default. Per fare questo, dovete preparare, nella cartella principale di Moodle, un file di nome.

    Installazione di Moodle

    Questo funziona solo sui server Apache e solo quando gli "Overrides" sono ammessi. DirectoryIndex index. All'interno ci sono ulteriori istruzioni. Questo file è usato da tutti gli altri files di Moodle. Per cominciare, fate una copia di config-dist. Questo è fatto affinché il vostro config.

    Modificate config.

    Installare Moodle 2.4.x su Altervista

    Il file config stesso contiene istruzioni dettagliate ed esempi. Se comunque provate ad accedere alla pagina iniziale del vostro sito, sarete lo stesso reindirizzati a tale pagina. La prima volta che si accede alla pagina "admin", sarà mostrato un "condensato" della licenza GPL, con la quale dovete essere d'accordo prima di poter continuare l'installazione.

    Moodle cercherà anche di impostare alcuni cookies nel vostro browser. Se questo è settato in modo da decidere ogni volta se accettare o meno i cookies, dovete accettare i cookies di Moodle, altrimenti il programma non funzionerà correttamente.

    A questo punto Moodle comincerà a impostare il vostro database e a creare le tabelle per caricare i dati. Per prima cosa, sono create le tabelle del database principale. Se non vedete questo messaggio, ci deve essere stato qualche problema col database o con le impostazioni definite in config.

    Controllate che il PHP non sia nello stato "Safe mode" i servizi commerciali di web hosting a volte hanno questa impostazione attiva. Controllate e provate ancora questa pagina.

    Guarda questo:TIGER 10.4 SCARICA

    Scorrete fino in fondo alla pagina e cliccate sul link "Continue". Quindi vedrete una pagina simile che imposta tutte le tabelle necessarie ad ogni modulo di Moodle. Come prima, queste dovrebbero essere tutte verdi.

    Non vi preoccupate troppo di impostare tutto correttamente da subito - potrete sempre tornare a modificare queste variabili più tardi usando l'interfaccia di amministratore. Scorrete fino in fondo e cliccate su "Save changes".

    Navigation

    Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto. Moodle è una piattaforma web open source destinata alla didattica online e all'e-learning. Sebbene siano davvero poche le realtà scolastiche che fanno uso di sistemi per l'e-learning, Moodle è un CMS molto diffuso in ambiente accademico e permette in modo efficace lo scambio di informazioni tra studenti e docenti, che quindi sono in grado di gestire corsi quasi esclusivamente online, e di distribuire facilmente il materiale.

    Il nome della web-application è l'acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Enviroment ossia Ambiente di apprendimento dinamico ed orientato agli oggetti. La filosofia che sta alla base di Moodle, come spiegato dal suo originario sviluppatore, Martin Dougiamas, prevede una collaborazione tra studenti e docenti e sostiene l'idea che l'apprendimento non sia a senso unico, ma che anche gli studenti possano contribuire in una certa misura alle attività didattiche, commentando o caricando il materiale, o partecipando a forum di discussione e wiki.

    Essendo rilasciato con licenza GPL, questo CMS gode di una folta ed attiva comunità di supporto e di sviluppo, che rilascia frequentemente bugfix ed aggiornamenti. La piattaforma è sviluppata in PHP e Javascript, e questo la rende facilmente utilizzabile in quasi tutti i server attuali.


    Nuovi post