Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICA MODELLO DSU 2018 DA

Posted on Author Vudal Posted in Libri


    ISEE: DSU Modello integrale. inserito il 14 Novembre Il nuovo modello di Dichiarazione Sostitutiva Unica integrale, ai fini ISEE. Scarica il documento. La Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) è la dichiarazione necessaria per calcolare Compilazione da parte di tutti, per tutte le prestazioni (Modello MINI). LA DICHIARAZIONE SOSTITUVA UNICA (DSU) è un documento che contiene è verificata una riduzione dell'attività lavorativa da 12 mesi o da due mesi per i soli Scarica qui l'ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE. Modello ISEE compilabile da scaricare in formato PDF sul tuo PC, compilare e stampare, completo di istruzioni per presentare la propria situazione ISEE.

    Nome: modello dsu 2018 da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 58.31 Megabytes

    Con la riforma dell'ISEE è stato introdotto un nuovo documento per fare la richiesta ed il calcolo dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, utile ad ottenere prestazioni agevolate, bonus per le famiglie, aiuti economici per chi vive una situazione di disagio, contributi e quant'altro.

    Per chi fosse interessato consigliamo il nostro articolo sui Bonus Famiglia , in genere erogati da Stato e Comuni come parte del walfare nazionale nei confronti di chi vive una situazione di difficoltà oppure ha una famiglia numerosa, ma anche quello sul reddito di cittadinanza , che è possibile ottenere solo con un limite massimo dell'ISEE sotto una certa soglia, come è ovvio.

    Il nuovo documento per fare richiesta dell'ISEE si chiama DSU, acronimo di Dichiarazione Sostitutiva Unica, ed è in effetti un'autocertificazione delle caratteristiche del nucleo familiare del richiedente, del reddito e della sua situazione patrimoniale, sia mobiliare che immobiliare.

    Vediamo come funziona la DSU , cosa inserire nel documento quindi cosa va dichiarato , quali sono i modelli disponibili e le istruzione per compilarla online sul sito Inps.

    Se volete approfondire il discorso dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, vi consigliamo la lettura dell'articolo sull' ISEE , dove potrete approfondire anche il discorso sulle varie tipologie di ISEE messe a disposizione dall'Inps.

    Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are essential for the working of basic functionalities of the website. We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. These cookies will be stored in your browser only with your consent.

    You also have the option to opt-out of these cookies. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website.

    These cookies do not store any personal information. L'utente, con l'utilizzo del servizio, solleva il sito amministrazionicomunali. Il sito amministrazionicomunali. Nucleo familiare. Il nucleo familiare del richiedente e' costituito dai soggetti componenti la famiglia anagrafica alla data di presentazione della DSU, fatto salvo quanto stabilito dal presente articolo.

    I coniugi che hanno diversa residenza anagrafica fanno parte dello stesso nucleo familiare. A tal fine, identificata di comune accordo la residenza familiare, il coniuge con residenza anagrafica diversa e' attratto ai fini del presente decreto nel nucleo la cui residenza anagrafica coincide con quella familiare. In caso di mancato accordo, la residenza familiare e' individuata nell'ultima residenza comune ovvero, in assenza di una residenza comune, nella residenza del coniuge di maggior durata.

    Calcolo ISEE

    Il coniuge iscritto nelle anagrafi dei cittadini italiani residenti all'estero AIRE , ai sensi della legge 27 ottobre , n. Numero componenti il nucleo familiare. Inserire il numero di componenti che percepiscono redditi o che sono proprietari di immobili o che detengono patrimoni mobiliari. Seleziona 1 2 3 4 5 6.

    In caso di presenza di minori, selezionare se, nell'anno di interesse, uno solo o entrambi i genitori o l'unico genitore se il nucleo è composto da unico genitore e dai suoi figli hanno svolto attività di lavoro o di impresa per almeno sei mesi nell'anno in cui sono stati prodotti i redditi dichiarati. Nel nucleo familiare. Ci sono figli minori di cui almeno uno di età inferiore a tre anni.

    Javascript e' disabilitato nel tuo browser

    Il figlio minore di anni 18 fa parte del nucleo familiare del genitore con il quale convive. Il minore che si trovi in affidamento preadottivo fa parte del nucleo familiare dell'affidatario, ancorche' risulti nella famiglia anagrafica del genitore.

    Il minore in affidamento temporaneo ai sensi dell'articolo 2 della legge 4 maggio , n. Il minore in affidamento e collocato presso comunita' e' considerato nucleo familiare a se' stante. Il figlio maggiorenne non convivente con i genitori e a loro carico ai fini IRPEF, nel caso non sia coniugato e non abbia figli, fa parte del nucleo familiare dei genitori.

    Nel caso i genitori appartengano a nuclei familiari distinti, il figlio maggiorenne, se a carico di entrambi, fa parte del nucleo familiare di uno dei genitori, da lui identificato. Il soggetto che si trova in convivenza anagrafica ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio , n.

    Il figlio minorenne fa parte del nucleo del genitore con cui conviveva prima dell'ingresso in convivenza anagrafica, fatto salvo quanto previsto al comma 4. Se della medesima convivenza anagrafica fanno parte il genitore e il figlio minorenne, quest'ultimo e' considerato componente dello stesso nucleo familiare del genitore.

    Numero di figli conviventi. Inserire il numero di componenti con disabilità media o grave o non autosufficienti Da: Decreto Legge 29 marzo , n.

    Chi deve presentare l’ISEE

    Oltre ai dati autocertificati e a quelli già presenti nelle banche dati dell'Inps, è necessario fornire anche tutte le informazioni che riguardano il nucleo familiare, il reddito e l'eventuale patrimonio posseduto, mobiliare e immobiliare. Per la lista completa di quello di cui è necessario dotarsi per fare la richiesta della DSU vi rimandiamo all'articolo sui documenti per l'ISEE Specifichiamo innanzitutto che, essendo un'autocertificazione, il richiedente si assume la responsabilità di quanto dichiarato, anche se naturalmente è possibile modificare, correggere o anche annullare la DSU, se ce ne fosse bisogno.

    Dopo la riforma del la Dichiarazione Sotitutiva Unica è stata suddivisa in tre diverse tipologie, a seconda dell'utilizzo che se ne intende fare. Vediamo la lista delle DSU disponibili ai fini della dichiarazione ISEE , ognuna specifica per determinate prestazioni sociali e assistenziali che richiedono la presentazione del modello ISEE , attestante il limite di reddito richiesto per usufruire delle agevolazioni disponibili.

    Quando è necessario dichiarare tutti i dati richiesti per legge, la DSU integrale è il documento di riferimento.

    È il caso delle prestazioni agevolate per gli studi universitari il cosiddetto ISEE università , oppure se nel nucleo familiare è presente un disabile, se si richiede l'esenzione dalla presentazione della dichiarazione dei redditi e tanto altro. Quando è necessario inserire tutti i dati richiesti si deve compilare quindi la DSU integrale chiamata anche ordinaria o estesa.

    Nella maggior parte dei casi la DSU mini è quella più utilizzata per richiedere l'ISEE ordinario, che dà accesso alla gran parte delle prestazioni assistenziali e sociali previste dallo Stato e dai Comuni. In questo la compilazione richiede i dati principali relativi al nucleo familiare, i redditti disponibili ed il patrimonio eventualmente posseduto sia mobiliare che immobiliare.

    La DSU mini si compone di una parte di dati autodichiarati dal richiedente, mentre una restante parte di informazioni vengono ricavate dalle banche dati a disposizione dell'Inps e dell'Agenzia delle Entrate , soprattutto a livello di reddito e altri eventuali trattamenti economici. Ricordiamo che una delle ragioni della riforma è stata quella di combattere l'evasione fiscale e la massa di soggetti che richiedevano agevolazioni fiscali oppure contributi per i figli senza averne diritto.

    Se uno o più eventi hanno mutato la situazione reddituale, per esempio la perdita parziale o totale delle ore lavorative, è possibile richiedere il cosiddetto ISEE corrente, mediante l'omonimo modello DSU, che permette di modificare i dati precedentemente dichiarati.

    Vediamo a quando si riferiscono i dati inseriti nella DSU. Per quanto riguarda i redditi, si fa riferimento all'ultima dichiarazione dei redditi presentata, quindi al secondo anno solare antecedente la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica. Nel caso invece del patrimonio mobiliare e immobiliare, allora il riferimento è a quanto posseduto fino al 31 dicembre dell'anno precedente a quello della presentazione della DSU.

    Bene, una volta compilata la Dichiarazione Sostitutiva Unica va consegnata al soggetto a cui si richiede la prestazione agevolata, al fine di procedere al calcolo del reddito Isee.

    Vediamo dove si consegna la DSU. Come abbiamo detto in precedenza, non tutti i dati inseriti vengono autodichiarati. Una parte proviene dall'Agenzia delle Entrate soprattutto la valutazione del reddito complessivo ai fini Irpef e direttamente dall'Inps i vari trattamenti previdenziali, assistenziali e indennitari eventualmente presenti. Tutto questo è stato introdotto con la riforma del per contrastare l'abuso della richiesta di prestazioni agevolate all'Inps da parte di soggetti che in effetti non ne avevano diritto, nella sostanza gli evasori fiscali.


    Nuovi post