Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICARE DISCOGRAFIA BASSI MAESTRO

Posted on Author Masida Posted in Multimedia


    Contents
  1. Bassi Maestro - "Guarda in cielo" (FREE DOWNLOAD)
  2. Oh no, there's been an error
  3. Abbiamo chiesto a Bassi Maestro di mettere in classifica i suoi stessi dischi
  4. Conosci Carta Più e MultiPiù?

Il rapper milanese Bassi Maestro ha creato un sito dal quale è possibile scaricare i suoi album, i mixtape e tutto ciò che è stato da lui creato in. Tutti gli album di Bassi Maestro e i brani singoli. Bassi Maestro - Discografia - Album - Compilation - Canzoni e brani. Bassi Maestro - Discografia - Album. Davide Bassi meglio conosciuto con lo pseudonimo di Bassi Maestro o Cock Dini o Busdeez o anche James Dini (Milano, 3 agosto ) è un rapper, disc. Stream Attila - You Neva Know Me - (The Album ) @mightycez, a playlist by Mighty Cez from desktop or your mobile device. Getoar Emrullahu.

Nome: discografia bassi maestro
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 23.77 Megabytes

Bassi Maestro non ha bisogno di nessuna presentazione. Mia Maestà è infatti probabilmente uno dei suoi dischi migliori in assoluto e parlarne — per chi si occupa di hip hop — è quantomeno doveroso. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per parlarne e questo è il resoconto della chiacchierata. Bassi Maestro: Come rapper onestamente non saprei.

Sapere quale tipologia di suono funzioni in un determinato periodo storico aiuta molto a focalizzare il progetto. Devo dire che la fase più difficile è stata quella iniziale, mentre invece quando ho capito in che direzione andare è stato tutto relativamente rapido.

Quando ho fatto Background ero convinto fosse un buon disco, ma non avevo capito il potenziale di certi pezzi, come il pezzo con Medda, ovviamente la stessa S. Nella terza strofa te la prendi coi giornalisti livorosi, quelli che si occupano di rap perché il rap non sono in grado di farlo. Chiaramente, "S. Oddio, giornalisti è una parola un po' grossa. Sai, il guaio è che molti giornalisti che si occupano di rap è che sono estremamente frustrati, che non riescono con la musica e se la prendono con i musicisti.

Non ho nulla da spartire con queste persone. Uno dei pezzi che preferisco del disco è la title track, col suo mood da dojo molto rilassato, molto conscious… anche "Everyday," un pezzo per l'epoca molto avanti. Cazzo, siamo stati i primi a fare un sacco di cose ride.

Bassi Maestro - "Guarda in cielo" (FREE DOWNLOAD)

Sai che forse la so ancora a memoria? Almeno la prima strofa. No che non lo è, e non ho mai capito perché la gente continui a pensarlo. Quindi la smentiamo questa cosa? È un po' come "Ho un amico", che per i commentatori di Youtube dovrebbe essere un dissing a… Mondo Marcio, se non sbaglio? Come se poi i rapper non potessero avere degli amici non rapper, quella canzone potrebbe essere dedicata al tuo vicino di casa Ma non è vero, non so più come dirlo!

Anche se non abbiamo collaborato per un po' di tempo con Marcio comunque ci sentivamo sempre, ci scambiavamo i pareri sui dischi americani in uscita per dirti.

Musica che non si tocca Al quinto metto Musica che non si tocca, l'ep che ho realizzato con Dj Shocca. Quel disco ha ampliato parecchio il bacino dei tuoi ascoltatori. Shocca secondo me è il producer italiano più importante a livello di sound, perché un beat di Shocca lo riconosci ovunque.

Tra l'altro con quel disco abbiamo riportato un po' alla luce la figura di Maury B, storico MC dei Next Diffusion, che erano anni che ufficialmente non si esponeva al pubblico.

Nel pezzo con Maury B, Il suono originale, a colpire è soprattutto la passione che ci mette nell'interpretazione della strofa. Si piange con "L'amore dov'è," dicevamo. È stato un pezzo molto importante per tutti: per me, per Ghemon, per Shocca e anche per i nostri ascoltatori.

Ci sta.

Sono già passati sette anni dall'uscita di quel disco? Era proprio la canzone giusta al momento giusto quella, per me e per un sacco di altre persone. Stanno tutti bene Stanno tutti bene è il disco della ripresa.

Oh no, there's been an error

Ormai ha cinque anni ma è stato un disco al quale è seguito un periodo di sosta. Ci ho lavorato parecchio. Lo vedo come un album molto denso, più breve delle robe che ho messo in giro, e che mi vede già proiettato in una serie di sonorità più attuali sia a livello di missaggio sia a livello di produzione.

Per esempio c'era il pezzo con Guè Pequeno , già più lento e in linea con le robe che uscivano ai tempi, tipo quelle di Rick Ross, quando la trap ancora non c'era ma si andava già in quella direzione. Anche il pezzo con Salmo ha ormai quasi tre milioni di visualizzazioni. Sono orgoglioso anche del confezionamento del disco, molto minimale ed essenziale, di Mecna.

Sul lettering, invece, ha messo mano Luca Barcellona, Lord Bean. A proposito di Lord Bean, mi è avvenuta un'associazione automatica: te la ricordi quella mega posse-track che avete fatto con una ventina di rapper, "Tutti quanti"? C'erano veramente tutti in quella canzone. Mancavano solo Neffa e Gruff.

A proposito di esperimenti, in quel disco c'era anche " Pluristellato ", che hai scelto come singolo—in maniera un po' suicida. Per quanto riguarda il pezzo in sé, mi piace molto perché esalta quella componente del mio rap più libera, giocosa, in freestyle.

Abbiamo chiesto a Bassi Maestro di mettere in classifica i suoi stessi dischi

Classico Al terzo posto metto Classico perché in questo album finalmente mi ritrovo. Lo ascolto e dico: ci siamo. Qui finalmente metto a fuoco la mia identità, sia a livello di scrittura sia a livello di suono.

Se lo riascolto adesso dico, 'Guarda che barre, che produzioni, che figate. Mi sentivo ormai maturo, mi vedo arrivato proprio ad una maturità e ad un'impostazione ben definiti, e non a caso quel disco ha segnato molte delle generazioni arrivate dopo di noi.

È stato tra l'altro il primo disco che mi sia mixato da solo nello studio che avevo appena aperto, gli altri invece li avevo mixati col fonico degli OTR. Wack rappaz! Wack rappaz, esatto. Col campione del Muppet Show di Jim Henson, un classico. I Muppet spaccano tuttora a riguardarli.

Avevo un videogioco della Playstation 1 e mi ci divertivo molto. Qual è, secondo te, il disco in seconda posizione? Secondo me è Hate. E invece no. Il secondo posto va a Mia maestà Ma davvero? Il tuo ultimo disco ha solo la medaglia d'argento? Hai rotto il cliché dell'ultimo disco al primo posto!

Sicuramente con quest'ultimo disco mi sono sorpreso da solo.

Sapere quale tipologia di suono funzioni in un determinato periodo storico aiuta molto a focalizzare il progetto. Devo dire che la fase più difficile è stata quella iniziale, mentre invece quando ho capito in che direzione andare è stato tutto relativamente rapido.

Come mai questa richiesta? Magari i pezzi che sarebbero potuti risultati più noiosi li ho tenuti più corti, ed invece di farci la seconda strofa ho fatto solo la prima, concentrandomi maggiormente sul far arrivare diretto il concetto del brano.

Tu come ti poni a scrivere sapendo che ti ascoltano sia persone adulte che ragazzini? Io parlo una lingua diversa dalla loro e tratto alcune tematiche di cui loro magari possono capire meno, cose che forse per un quindicenne non hanno quasi senso. Poi certo, sicuramente mi fa piacere quando un giovane mi scrive per dirmi che si ritrova nei pezzi o in quello che dico, e in questo senso un buon feedback che mi arrivato in questo periodo è quello su Poco Cash assieme a Vegas Jones.

In molti mi hanno scritto per dirmi che stanno vivendo quella situazione e stanno tenendo duro, e questo mi rende felice perché vuol dire che la nostra è una descrizione lucida di un fenomeno che non riguarda più noi in prima persona, ma che abbiamo vissuto e che osserviamo tutti i giorni.

Conosci Carta Più e MultiPiù?

Lavori molto sulla rifinitura dei testi o sei più uno da buona la prima? Il mio scrivere comunque di solito è molto immediato, non ho molto da riguardare nei testi. E questo è un errore che in futuro non voglio assolutamente più fare.

Per quanto riguarda la produzione dei beat, dipende. Ce ne sono alcuni che partono da un loop e sono praticamente finiti, altri invece più complessi. Ti sei mai chiesto da dove ti arriva tutta questa energia? La prima cosa che faccio al mattino è accendere il cellulare e sintonizzarmi su una web-radio.


Nuovi post