Esthergarvi

Esthergarvi

SCARICARE DA SPREAKER

Posted on Author Mezigore Posted in Rete


    Scarica le app gratuite di Spreaker per iOS, Android e Desktop tuoi ascoltatori mentre sei in diretta e controlla le tue statistiche dal tuo smartphone o dal tablet. Spreaker ti fornisce tutti gli strumenti di cui hai bisogno per creare un podcast Puoi seguire tutti i tuoi podcast preferiti, scaricare gli episodi da ascoltare offline. Ascolta e scarica gratuitamente il nostro Podcast su esthergarvi.com tecnica, quanto per superare gli stringenti limiti di tempo imposti dal sito. Vuoi scaricare da youtube ma non sai come fare? Questa guida fa per te!Se il browser, che comunemente usi per navigare, è Mozilla Firefox.

    Nome: da spreaker
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 38.68 MB

    Sfoglia e ascolta il più grande catalogo di podcast e contenuti audio offerti da Spreaker Podcast Radio. Migliaia di contenuti a portata di mano per farti ascoltare quello che vuoi, quando vuoi: cerca per hashtag o parola chiave, scopri show e podcast sempre nuovi, scaricali, e aggiungili alle playlist dei like, ascolta più tardi e ascoltati di recente.

    Aggiungi poi i tuoi podcast del cuore nella sezione Favoriti per ricevere notifiche push ogni volta che è disponibile un nuovo episodio e attiva la funzione di auto download per scaricare automaticamente i nuovi episodi. Entra in contatto con gli altri podcaster o speaker radiofonici commenta gli show e gli episodi che ascolti e resta sempre aggiornato su tutte le novità grazie al newsfeed dove vedrai le attività fatte da tutti i podcaster che segui, come: cosa hanno ascoltato, gli ultimi episodi prodotti e quali utenti hanno iniziato a seguire.

    Per qualsiasi problema, per favore contatta il nostro Supporto Clienti a support spreaker. Grazie per utilizzare Spreaker!

    Io recentemente mi sono messo alla ricerca di una nuova applicazione per ascoltare podcast. Se siete ascoltatori di vecchia data, abituati a fare di tutto e di più con la vostra applicazione di podcast, probabilmente troverete Google Podcasts carente per qualche motivo.

    Fa la sua parte e la fa anche bene. Google Podcasts non ha ancora inserito al suo interno tutti i podcast esistenti, e io alcuni non li ho trovati. Passiamo ora alla parte più succosa del discorso. Stiamo parlando di una società molto grossa che sta mettendo il piedino nel mondo del podcasting. Io di fare finta che non esiste, vi dico la verità, non me la sento. A maggior ragione se davvero questa applicazione sarà preinstallata su tutti gli Android!

    Immaginerete che utilità potrà avere Google Podcasts per tutti noi che vogliamo comunicare e che vogliamo lanciare la nostra voce attraverso internet.

    Diventerà il modo per linkare gli episodi del podcast. Immaginate la semplicità di poter linkare i nostri episodi in due unici posti: Apple Podcast, per tutti coloro che hanno iPhone, e Google Podcasts per tutti coloro che hanno Android. Google Podcasts diventa molto prezioso per linkare il nostro episodio, o il podcast stesso, a chi ha un telefono Android ed essere sicuro che cliccando su quel link da qualche parte arriva almeno nel futuro prossimo.

    Questo è un limite oggi presente in Google Podcasts: vuol dire che dobbiamo avere un telefono Android a disposizione. È evidente che Google non sta investendo i suoi denari migliori su questa applicazione. Ma io credo che questo suo essere acerbo possa anche avere dei vantaggi per il nostro podcast.

    Innanzitutto perchè mi aiuta a rendermi conto della direzione che sta prendendo Google rispetto al mondo del podcasting. Mi permette di capire che cosa pensa Google del podcasting : per esempio mi pare che intenda il podcasting come un ascolto casual, un ascolto molto più simile a YouTube.

    Un altro vantaggio a nostra disposizione è che questo algoritmo di Google Podcasts dà ancora spazio a tutti i podcast , anche a quelli emergenti.

    Creare un podcast di successo

    In Google Podcasts questa cosa non avviene: già oggi si possono vedere diversi podcast realmente emergenti nella home page. Sono in homepage quattro volte con Passione Podcast , quattro volte con GoodMonday , cinque volte con Un buongiorno per morire e una volta col piccolo Passione Podcast Discovery. Mi dispiace deludervi, ma questa è la verità.

    Non ve le sto a spiegare, perché se avete il vostro podcast su Spreaker queste caratteristiche le avete già. Ci pensa Spreaker.

    Date una verifica per essere sicuri. È utile, affinchè il vostro podcast finisca su Google Podcasts, linkare al vostro sito web dal feed del podcast. In alto nel feed del vostro podcast deve esserci un link al vostro sito web.

    Se non avete un sito web, va benissimo anche la pagina di Spreaker. Il primo strumento utile che vi voglio segnalare è il Podcast Publisher Tool di Google. Attenzione: inserite il link al feed RSS, non alla pagina principale del podcast.

    Purtroppo non sempre funziona.

    Come creare un podcast

    Non funziona sicuramente se il vostro podcast non è stato inserito in Google, ma — ahimè — molte volte non funziona comunque. Altra cosa che potete provare a fare, a volte funziona, è cercare il vostro podcast su Google. Aggiungi poi i tuoi podcast del cuore nella sezione Favoriti per ricevere notifiche push ogni volta che è disponibile un nuovo episodio e attiva la funzione di auto download per scaricare automaticamente i nuovi episodi.

    Entra in contatto con gli altri podcaster o speaker radiofonici commenta gli show e gli episodi che ascolti e resta sempre aggiornato su tutte le novità grazie al newsfeed dove vedrai le attività fatte da tutti i podcaster che segui, come: cosa hanno ascoltato, gli ultimi episodi prodotti e quali utenti hanno iniziato a seguire. Per qualsiasi problema, per favore contatta il nostro Supporto Clienti a support spreaker. Grazie per utilizzare Spreaker! La nuova versione presenta dei miglioramenti generali e la rimozione di alcuni bug.

    Buon divertimento! Per favore continuate ad alimentarla e non sottovalutate il grande ruolo che avete nella diffusione di informazioni e cultura. In primis continuate a rendere disponibili contenuti sulle news, la prima pagina, i dibattiti, le storie di personaggi di grande ispirazione, ecc. Sarebbe il top se si potessero mettere i podcast nelle posizioni preferite invece di aggiungerli in coda. Buona App per la gestione dei Podcast peccato che sia assillante nella richiesta di riattivare le notifiche che ho deciso di disattivare da subito come faccio con tutte le mie App.

    Ogni due per tre mi viene chiesto di confermare la scelta di mantenere disattivate le notifiche, lo trovo insopportabile, non sono un bambino se ho disattivato le notifiche è perché non le voglio, punto. Se ritieni Spreaker la soluzione più adatta alle tue esigenze, collegati alla pagina principale del servizio , clicca sul pulsante Registrati che si trova in alto a destra e inserisci i tuoi dati nei campi Name , Email e Password , dopodiché apponi i segni di spunta richiesti per verificare la tua identità e accettare le condizioni del servizio e premi sul pulsante Registrati.

    Adesso sei pronto per creare il tuo primo podcast con Spreaker. Per farlo, scegli la voce Crea collocata in alto a destra e, nella nuova pagina aperta, scegli una delle opzioni disponibili: Carica il tuo podcast per caricare il file audio del podcast che hai precedentemente registrato; Registra o trasmetti per creare un un podcast in diretta o registrarlo con Spreaker previa download del software gratuito Spreaker Studio e Importa il tuo podcast per caricare un podcast su Spreaker tramite feed RSS.

    Nel primo caso, seleziona lo show il contenitore dei singoli podcast tramite il menu a tendina Seleziona uno show se non ne hai ancora creato uno, puoi farlo cliccando sulla voce Tutti gli show visibile nella barra laterale a sinistra , clicca sul box visibile sotto la voce Scegli il file che vuoi caricare , seleziona il file audio di tuo interesse e premi sul pulsante Carica. Completato il caricamento del podcast, inserisci tutte le informazioni richieste Titolo , Descrizione , Tags , Visibilità ecc.

    I migliori podcast italiani da ascoltare in vacanza

    Al primo accesso, clicca sul pulsante Accedi con Spreaker , inserisci i dati del tuo account nei campi Email e Password e premi sul pulsante Accedi. In alternativa, premi sul pulsante Offline per registrare il podcast e caricarlo successivamente su Spreaker.

    Vorresti pubblicare un podcast su Spreaker tramite feed RSS? In tal caso, devi prima creare un feed RSS per il podcast e, successivamente, scegliere le opzioni Crea e Importa il tuo podcast. Nella nuova pagina aperta, inserisci il link del feed RSS del tuo podcast nel campo Incolla qui il il link del tuo feed RSS , clicca sul pulsante Invia link e il gioco è fatto. Creare un feed RSS per podcast è una procedura utile agli utenti che desiderano pubblicare un podcast sul propio sito Web e, successivamente, distribuirlo gratuitamente su piattaforme come Spotify, iTunes o caricarlo su Spreaker o servizi analoghi.

    Adesso, collegati al sito Web di Feedburner , un servizio gratuito di proprietà di Google che permette di creare facilmente dei feed RSS, e accedi con il tuo account Google. Se lo desideri, associa un nome e un indirizzo al tuo feed, inserendoli nei campi Feed Title e Feed Address , dopodiché clicca sul pulsante Next e il gioco è fatto.

    Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come registrarsi e usare Feedburner. Se la tua intenzione è creare un podcast su Spotify , devi sapere che il celebre servizio di streaming musicale consente esclusivamente di distribuire un podcast tramite il suo feed RSS.

    Completata la registrazione del tuo podcast e la creazione del feed RSS seguendo le indicazioni che ti ho fornito nei paragrafi precedenti, collegati al sito ufficiale di Spotify for Podcasters , clicca sul pulsante Login , inserisci i dati del tuo account nei campi Indirizzo email o username e Password e premi sul pulsante Accedi.


    Nuovi post