Esthergarvi

Esthergarvi

CALCOLO IRPEF 2007 SCARICA

Posted on Author Zulkidal Posted in Sistema


    Scarica il Modello per calcolare l'imposta IRPEF Le detrazioni “base” (o teoriche) previste dal a favore dei possessori di altri redditi. Guida al calcolo dell'imposta IRPEF in base allo scaglione di reddito risultante dalla dichiarazione dei redditi: scarica il foglio di calcolo con tutte le formule. Chi siamo Come si usa Cos'è l'Irpef Domande frequenti Avvertenze. AGGIORNAMENTO ALLE ALIQUOTE E DETRAZIONI IRPEF (documento pdf che riporta la definizione e la modalità di calcolo delle singole variabili IRPEF contenute nelle tabelle disponibili Tematica: Redditi e principali variabili Irpef su base comunale Download Data File: Esporta in csv . a.i. / IRPEF / Persone fisiche / Tutte le tipologie di contribuenti.

    Nome: calcolo irpef 2007
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 46.73 MB

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso. In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto. Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente. In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie griglia o lista e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.

    Sesso Seleziona il tuo genere Maschile Femminile. Titolo di studio Seleziona il tuo titolo di studio Nessuno Licenza elementare Licenza media inferiore Diploma scuola media sup. Diploma di laurea Laurea Specializzazione Dottorato. Condividi su:.

    Scontrino telematico: i casi di esclusione Detrazioni fiscali: rinnovi e bonus facciate. Forfettari: contributi compensati con sostitutiva Fisco: stretta sui rimborsi da Dichiarazione dei Redditi Forfettari: contributi compensati con sostitutiva Via libera delle Entrate al regime agevolato per il recupero a tassazione del credito INPS prima dedotto dal forfettario, poi rimborsato e compensato. Industria 4. Dichiarazione dei Redditi Fisco: stretta sui rimborsi da Il fisco trattiene dai rimborsi fiscale le somme a ruolo dovute dal contribuente, le novità nel pacchetto anti-evasione da 7 miliardi: verso il decreto fiscale e la manovra Le risposte dell'esperto.

    Maria Rita chiede.

    Alfredo chiede. Agevolazioni Climatizzatore con sconto in fattura risponde Barbara Weisz. Agevolazioni Bonus sicurezza: interventi con detrazione risponde Barbara Weisz. Un contribuente che intende passare alla Flat Tax ma che si trova attualmente nel regime ordinario con il criterio "per competenza". Come si deve comportare al passaggio per quei ricavi e costi che sono di competenza di esercizi futuri?

    Deve imputarli tutti nel in aggiunta a quelli che fatturerà quest'anno?

    Galleria del Pincio 1, Bologna P. Tribunale di Padova n. Recupera Password. Oppure accedi con il tuo account Facebook o Google.

    Registrati Entra. Scopri i vantaggi per gli utenti registrati! Categorie Primo Piano. Attualmente tali soglie sono di: 5. Codice attività Ateco Settore Limite compensi Coeff.

    Tipologia di attività Limite ricavi percepiti Coeff. Irpef ordinaria Flat Tax Base imponibile Gli appalti pubblici dopo la legge Sblocca-cantieri. Detrazione per figli a carico. La Pace Fiscale: tutte le sanatorie fiscali eBook.

    Aliquote Irpef 2019: scaglioni, cos'è come funziona, calcolo scadenza

    Decreto Crescita: Circolare con le novità per i clienti. Commenti Salve, per i single il tool non funziona. Va compreso, invece, il reddito dei fabbricati locati assoggettato al regime della cedolare secca.

    Il coefficiente della formula va assunto nelle prime quattro cifre decimali e arrotondato con il sistema del troncamento. Contribuente che ha un reddito complessivo annuo di La detrazione effettiva per il figlio a carico è pari a ,67 euro e va calcolata nel modo seguente:. Se i figli sono più di uno, l'importo di Pertanto, sarà pari a Questa facoltà consente a quest'ultimo, come per esempio nel caso di "incapienza" dell'imposta del genitore con reddito più basso, il godimento per intero delle detrazioni.

    In sostanza, parte delle detrazioni spettanti vanno perse. Queste spese sono deducibili anche quando sono state sostenute per un familiare disabile non a carico fiscalmente. In caso di ricovero del disabile in un istituto di assistenza e ricovero, non è possibile portare in deduzione l'intera retta pagata, ma solo la parte che riguarda le spese mediche e le spese paramediche di assistenza specifica. Per questo motivo, è necessario che nella documentazione rilasciata dall'istituto di assistenza le spese risultino indicate separatamente.

    In particolare, possono essere detratte dall'imposta, per la parte eccedente l'importo di ,11 euro, le spese sanitarie specialistiche per esempio, analisi, prestazioni chirurgiche e specialistiche. Anche per le spese per i servizi di interpretariato sostenute dai sordi riconosciuti tali in base alla legge n. È importante conservare tutte le certificazioni e i documenti di spesa, in quanto potrebbero essere richiesti dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate.

    Riguardo alle certificazioni che il disabile deve possedere per richiedere le agevolazioni fiscali deduzione o detrazione , va anzitutto precisato che sono considerati "disabili", oltre alle persone che hanno ottenuto le attestazioni dalla Commissione medica istituita ai sensi dell'articolo 4 della legge n.

    Anche i grandi invalidi di guerra articolo 14 del T. Per loro, è sufficiente possedere la documentazione rilasciata dai ministeri competenti al momento della concessione dei benefici pensionistici. I disabili, riconosciuti tali ai sensi dell'articolo 3 della legge n.

    Potrebbe piacerti:730 PARAFARMACI SCARICA

    Con la risoluzione n. La grave e permanente invalidità o menomazione non implica necessariamente la condizione di handicap grave indicata nell'art. Per gli invalidi civili senza accertamento di handicap, invece, la grave e permanente invalidità o menomazione deve essere ravvisata, se non espressamente indicata nella certificazione, quando viene attestata un'invalidità totale e in tutti i casi in cui sia attribuita l'indennità di accompagnamento.

    Per quanto riguarda la documentazione delle spese, sia per gli oneri per i quali è riconosciuta la detrazione Irpef sia per le spese sanitarie deducibili dal reddito complessivo, occorre conservare il documento fiscale rilasciato da chi ha effettuato la prestazione o ha venduto il bene fattura, ricevuta, quietanza.

    Tale documento potrebbe essere richiesto dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate. In questo caso, se la fattura non viene rilasciata direttamente dall'esercente l'arte ausiliaria, questi deve attestare sul documento di spesa di aver eseguito la prestazione.

    La dichiarazione va conservata insieme al documento di spesa e deve attestare la necessità della protesi per il contribuente o per il familiare a carico e il motivo per la quale è stata acquistata. La detrazione deve essere calcolata su un ammontare di spesa non superiore a 2.

    Nella determinazione del reddito complessivo va compreso anche il reddito dei fabbricati locati assoggettato al regime della cedolare secca. La non autosufficienza deve risultare da certificazione medica. Sono considerate "non autosufficienti", per esempio, le persone non in grado di assumere alimenti, espletare le funzioni fisiologiche o provvedere all'igiene personale, deambulare, indossare gli indumenti. Deve essere considerata non autosufficiente, inoltre, la persona che necessita di sorveglianza continuativa.

    La detrazione spetta anche per le spese sostenute per il familiare non autosufficiente compreso tra quelli per i quali si possono fruire di detrazioni d'imposta , anche quando egli non è fiscalmente a carico.

    La documentazione deve contenere il codice fiscale e i dati anagrafici di chi effettua il pagamento e di chi presta l'assistenza.

    Se la spesa è sostenuta in favore di un familiare, nella ricevuta devono essere indicati anche gli estremi anagrafici e il codice fiscale di quest'ultimo.

    Addizionali comunali IRPEF saldo 2017 e acconto 2018: tabella aggiornata

    L'importo di 2. In pratica, se un contribuente ha sostenuto spese per sé e per un familiare, la somma sulla quale egli potrà calcolare la detrazione resta comunque quella di 2. Se più contribuenti hanno sostenuto spese per assistenza riferita allo stesso familiare, l'importo va ripartito tra di loro.

    La detrazione delle spese sostenute per l'assistenza di persone non autosufficienti non pregiudica la possibilità di usufruire di un'altra agevolazione: la deduzione dal reddito imponibile dei contributi previdenziali e assistenziali obbligatori versati per gli addetti ai servizi domestici e familiari per esempio, colf, baby-sitter e assistenti delle persone anziane.

    Questi contributi sono deducibili, per la parte a carico del datore di lavoro, fino all'importo massimo di 1.

    Rientrano nel beneficio le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, sia di comune reperibilità sia appositamente fabbricati. È agevolato, per esempio, l'acquisto di un fax, di un modem, di un computer, di un telefono a viva voce, eccetera. Deve trattarsi, comunque, di sussidi da utilizzare a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio e per conseguire una delle seguenti finalità:.

    Per fruire dell'aliquota ridotta il disabile deve consegnare al venditore, prima dell'acquisto, la seguente documentazione:. Detrazione forfetaria di ,46 euro delle spese sostenute per il mantenimento del cane guida.

    La detrazione per il mantenimento del cane spetta senza che sia necessario documentare l'effettivo sostenimento della spesa.

    Al familiare del non vedente non è invece consentita la detrazione forfetaria anche se il non vedente è da considerare a carico del familiare stesso. L'agevolazione si estende alle prestazioni di composizione, legatoria e stampa dei prodotti editoriali, alle prestazioni di montaggio e duplicazione degli stessi, anche se realizzati in scrittura braille e su supporti audiomagnetici. Per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili è possibile fruire di una detrazione Irpef pari al:.

    La detrazione è prevista solo per interventi sugli immobili effettuati per favorire la mobilità interna ed esterna del disabile. Non si applica, invece, per il semplice acquisto di strumenti o beni mobili, anche se diretti a favorire la comunicazione e la mobilità del disabile.

    Per esempio, non rientrano nell'agevolazione l'acquisto di telefoni a viva voce, schermi a tocco, computer o tastiere espanse. Le persone che ricevono in eredità o in donazione beni immobili e diritti reali immobiliari devono versare l'imposta di successione e donazione. Per il calcolo dell'imposta sono previste aliquote differenti, a seconda del grado di parentela intercorrente tra la persona deceduta e l'erede o il donante e il donatario.

    Cerca nel sito...

    La normativa tributaria riconosce un trattamento agevolato quando a beneficiare del trasferimento è una persona portatrice di handicap grave, riconosciuto tale ai sensi della legge n.

    In questi casi, infatti, è previsto che l'imposta dovuta dall'erede, o dal beneficiario della donazione, si applichi solo sulla parte della quota ereditata o donata che supera l'importo di 1. Inoltre, al verificarsi di determinate condizioni, la legge n. Tra le principali condizioni richieste per l'esenzione, quella che il trust, il fondo speciale e il vincolo di destinazione devono perseguire come finalità esclusiva l'inclusione sociale, la cura e l'assistenza delle persone con disabilità grave, in favore delle quali sono istituiti.

    Tale scopo deve essere espressamente indicato nell'atto istitutivo del trust, nel regolamento dei fondi speciali o nell'atto istitutivo del vincolo di destinazione. Nel periodo di presentazione delle dichiarazioni dei redditi l'Agenzia delle Entrate attiva un servizio di assistenza per i contribuenti con disabilità.

    Il servizio permette alla persona disabile di ricevere assistenza fiscale direttamente al proprio domicilio. Funzionari qualificati dell'Agenzia delle Entrate aiutano i contribuenti che non possono recarsi presso gli sportelli degli uffici, o che hanno comunque difficoltà ad utilizzare gli altri servizi di assistenza forniti dalla stessa Agenzia delle Entrate.

    Le associazioni e gli enti interessati a svolgere un ruolo di collegamento fra i contribuenti disabili e l'Agenzia devono accreditarsi presso i coordinatori di ciascuna Direzione regionale. È possibile, ottenere informazioni e chiarimenti sul servizio di assistenza domiciliare rivolgendosi:.

    Ai Centri di assistenza telefonica


    Nuovi post