Esthergarvi

Esthergarvi

LIBRETTO PEDIATRICO REGIONE CAMPANIA SCARICARE

Posted on Author Gojora Posted in Sistema


    Contents
  1. Sanità digitale
  2. SCARICA LIBRETTO SANITARIO PEDIATRICO REGIONE CAMPANIA
  3. sedi orari e telefoni dei centri vaccinali
  4. Guida medica personale

informatizzazione del libretto pediatrico regionale”; .. Il Libretto è distribuito nei luoghi di parto della Regione Campania e contiene anche la. Questo Libretto e fatelo compilare dal Pediatra o da altri Medici .. Cognome della Madre: |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|. alle Aziende Sanitarie della Regione Campania di libretti pediatrici. speciale. NOTA BENE: E' necessario scaricare il file con il prototipo di libretto dal sito. Scarica in formato PDF, TXT o leggi online su Scribd versione definitiva del nuovo Libretto Pediatrico Regionale; RITENUTO: di dover BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 8 DEL 25 FEBBRAIO REGIONE.

Nome: libretto pediatrico regione campania
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 46.88 MB

Scuola e vaccini, ecco il modulo per non fare la coda all'Asl di 21 Agosto Ago 21 agosto Entro il 10 settembre i bambini iscritti alla scuola dell'infanzia e alle sezioni primavera devono consegnare alla scuola la documentazione sulle vaccinazioni effettuate. Per gli altri gradi il termine è il 31 ottobre. Il tema? Niente allarme code: si potrà presentare una dichiarazione sostituiva, che poi entro il 10 marzo dovrà essere completata con la documentazione ufficiale.

Questo vale per tutte le bambine e i bambini della scuola dell'infanzia e delle sezioni primavera, comprese le scuole private non paritarie.

Gli aspiranti sono da individuarsi tra i medici inseriti negli elenchi della pediatria di famiglia, previa selezione da parte dell Osservatorio. In prima applicazione, nella stesura dell Albo Regionale degli Animatori di Formazione, verrà data priorità ai Pediatri di famiglia già in possesso del titolo rilasciato da organizzazioni sindacali o culturali di rilievo regionale. Il numero degli iscrivibili ai corsi è stabilito annualmente dall Assessore Regionale alla Sanità congiuntamente all Osservatorio.

Possono essere iscritti al Corso per animatori i pediatri convenzionati iscritti negli elenchi della Campania che ne facciano domanda. Con la firma del presente Accordo, in applicazione del comma 14 dell art.

La selezione dovrà essere ispirata ai seguenti criteri: I. Comunque deve essere garantita la presenza di almeno due animatori per ogni ASL.

Esso è costituito da: 1 pediatra convenzionato con la A. Compiti dell animatore sono: a rilevazione dei bisogni formativi dei pediatri di libera scelta; b analisi della bibliografia esistente sugli argomenti oggetto di formazione relativamente alla pratica nella pediatria; c strutturazione didattica di una o più sessioni di formazione sugli argomenti prescelti secondo modalità coerenti; d selezione di obiettivi didattici dichiarati ed idonei al contesto della formazione stessa didattica attiva, tutoriale, integrata ecc.

I temi sono scelti tenendo conto: a delle indicazioni della CNFC; b dei bisogni professionali dei pediatri; c dei bisogni organizzativi del servizio, a livello regionale ed aziendale; d dei bisogni emergenti nell attuazione degli Accordi Regionali. Le aziende sono tenute alla organizzazione delle attività formative necessarie al conseguimento di almeno il numero minimo dei crediti formativi previsti dalle disposizioni di legge, secondo modalità determinate autonomamente dal Comitato Aziendale ex articolo 11; al medico partecipante vengono corrisposti i normali compensi, ai sensi dell art.

Nel caso l azienda sia inadempiente, il pediatra di famiglia provvederà autonomamente al conseguimento di detti crediti formativi minimi.

In tal caso l azienda sarà tenuta a farsi carico degli oneri per la sostituzione ed eventuali costi di iscrizione al corso. Tale progetto inizia con la presa in carico del nuovo nato da parte del pediatra di famiglia, da attuarsi contestualmente alla registrazione dell'atto di nascita, ed accompagna la sua crescita monitorandone lo sviluppo psico-fisico-relazionale nel contesto della sua famiglia e del suo inserimento sociale.

L'esperienza effettuata con l'istituto dei bilanci di salute ha suggerito di proseguire i controlli sino all'età dell adolescenza con l'inserimento di ulteriori visite finalizzate al controllo dello sviluppo puberale, scheletrico, dentale, nutrizionale, psico-comportamentale, in collaborazione con le attività aziendali degli Spazi per Adolescenti delle UOMI.

Con l'attivazione del progetto salute infanzia sono prevedibili importanti traguardi come l'incremento dell'allattamento materno, il miglior controllo degli incidenti domestici, l'instaurazione di un consolidato rapporto di fiducia con la famiglia, campagne educative sull importanza delle attività motorie, sulle abitudini alimentari e,in collaborazione con le UOMI-Spazio Adolescenti delle Aziende, sulle problematiche del fumo, dell alcool e delle droghe.

Il Progetto Salute Infanzia, inoltre, rappresenta un valido supporto al programma vaccinale, soprattutto in previsione della caduta dell'obbligatorietà, ed un notevole contributo alla osservazione ed al monitoraggio delle malattie infettive. Il progetto salute infanzia è costituito dagli otto bilanci di salute già inseriti e codificati nel Libretto Pediatrico Regionale, da ulteriori due bilanci di salute da effettuarsi in periodo preadolescenziale ed adolescenziale come da allegati , da un Bilancio di Salute annuale per i Bambini affetti da patologie croniche come da allegati Sono tali e tanti i cambiamenti somatici e psicosociali che accompagnano la metamorfosi adolescenziale che diviene indispensabile una figura professionale in grado di riconoscere precocemente le deviazioni e le modificazioni che si possono verificare per cause endogene o più spesso per cause esogene in questo periodo.

Il pediatra di famiglia, tramite i bilanci di salute effettuati in tale epoca, rappresenta il professionista più idoneo ad espletare tale compito e nello stesso tempo ad intercettare eventuali problematiche di disagio socio-familiare e a coordinare gli interventi di altre figure professionali.

Al fine di garantire l opportunità di usufruire del Progetto salute infanzia a tutti gli assistiti ed in particolare a quelli appartenenti alle fasce sociali svantaggiate, le famiglie saranno adeguatamente informate, a cura delle Aziende, sui tempi di esecuzione del progetto e sollecitate al puntuale rispetto delle scadenze previste.

Tale Libretto, stampato a cura dell Assessorato alla Sanità, verrà consegnato dai Centri Nascita all atto della dimissione, debitamente compilato nella parte anagrafica ed anamnestica neonatale. Sarà cura del PLS annotare le visite intercorrenti, gli eventuali ricoveri ospedalieri, le visite specialistiche e, nel caso, le eventuali vaccinazioni dal PLS eseguite.

Si conviene che per l aggiornamento del libretto regionale al PLS spetta la somma di euro 3. La liquidazione avverrà previo presentazione di notula all ASL, secondo modalità concordate a livello Aziendale.

Sanità digitale

L Azienda potrà, in qualsiasi momento, effettuare verifiche sul corretto aggiornamento dei Libretti Regionali da parte di ogni singolo pediatra. Telarca stadio 1!

Pubarca stadio 1! Esame obiettivo: Nella Norma SI! Elementi da rilevare Scoliosi SI! Carie SI! Malocclusione dentaria SI! Enuresi notturna SI! Alvo regolare SI! Fluoro SI!

Sviluppo psicomotorio e relazionale Adeguato all età SI! Consigli su trasporto in auto SI! Prevenzione ustioni e avvelenamenti SI! Uso del casco per la bici SI! Prevenzione incidenti elettrici SI! Consigli su una sana alimentazione SI! Indicazioni su programmi TV da evitare SI! Consigli su igiene dentale SI!

SCARICA LIBRETTO SANITARIO PEDIATRICO REGIONE CAMPANIA

Ricoveri Ospedalieri dall ultimo bilancio ad oggi SI! Asimmetria arti inf. Vaccinazioni Richiamo Td SI! Antiepatite B per i non vaccinati SI! Ginocchiere, parapolsi e paragomiti sport SI!

sedi orari e telefoni dei centri vaccinali

Uso del casco per la bici e motociclo SI! Prevenzione annegamento pericolo tuffi SI!

Hai letto questo?VLC BIRILLO SCARICA

Prevenzione fumo, droga e alcool SI! Consigli sul tempo da dedicare ai videogiochi SI!

Guida medica personale

Consigli per evitare adescamenti SI! Consigli riguardanti la sessualità SI!

Il team di Soresa è punto di riferimento tecnico ed è presente nelle reti internazionali eHealth per la realizzazione di progetti di sanità elettronica, supportando le scelte dei decision makers. Soresa svolge anche un'attività di ricerca, studio e confronto dei modelli di eHealth nel panorama nazionale ed internazionale che si esprime anche nell'ambito dei progetti gestiti dal consorzio.

Negli ultimi anni sono state attivate collaborazioni e partnership con Università ed enti di ricerca. Attualmente, sul sistema regionale, sono presenti le posizioni vaccinali di tutta la popolazione toscana, ad eccezione dei residenti nel territorio della ex Asl 10 di Firenze, per la quale sono in corso le ultime attività di validazione.

Si ricorda che per usufruire di tali servizi è necessaria aver attivato la propria tessera sanitaria presso uno dei numerosi punti presenti sul territorio toscano. Ecco nel dettaglio come accedere. Il servizio è già attivo.


Nuovi post