Esthergarvi

Esthergarvi

MODULO VISTO TANZANIA SCARICA

Posted on Author Vudorisar Posted in Ufficio


    Contents
  1. Infos sulle condizioni di entrata/visti per la Tanzania
  2. Oman Air e visto d'ingresso - Forum Zanzibar
  3. Come ottenere il visto per la Tanzania per turismo
  4. Visto Tanzania

(Download il modulo per visti dal formato PDF – cliccando qua) della Tanzania di Julius Nyerere a Dar es Salaam (JNIA), Kilimanjaro (KIA) e Zanzibar (ZNZ). Con esthergarvi.com puoi ottenere il visto per la Tanzania senza recarti in Consolato. Compila il modulo di richiesta informazioni per ricevere un. Come richiedere il visto per Zanzibar e Tanzania. I modi per . Scorrendo questa pagina troverete il link per scaricare il modulo. Una foto. Visto Tanzania, come ottenere il Visto Tanzania, visto turistico, visto business. Scarica il modulo Tanzania · Bookmark and Share Per l'invio dei documenti in.

Nome: modulo visto tanzania
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 27.30 Megabytes

Prima di partire per il tuo meritato viaggio, devi munirti di un visto valido per entrare a Zanzibar. In questa guida pratica, vedrai quali sono i documenti necessari per il tuo viaggio e come richiedere il visto corretto. Esistono infatti varie tipologie di visto e in base al motivo del tuo viaggio dovrai chiedere quello più opportuno, se prevedi di fare un viaggio di vacanza il visto turistico è perfetto ma se vuoi venire a Zanzibar per lavorare dovrai chiedere un visto diverso.

Se vuoi approfondire su tutti i visti disponibili clicca qui. Quale metodo scegliere? Come vedrai di seguito, richiedere il visto online per Zanzibar è la procedura più semplice, più sicura ed economica, rispetto alle altre due opzioni. Richiedere il visto online è il metodo più veloce per essere in regola per il tuo viaggio, ma come richiederlo?

Ci sono solo due tipi di entrata per il visto di transito: il visto di transito a singolo ingresso e quello di transito a doppia entrata. La durata massima di permanenza per il visto di transito è di 3 e 6 giorni in totale per i rispettivi due tipi di entrata. Il visto turistico per viaggiatori che vogliono trascorrere una vacanza a Zanzibar è il Visto di categoria A1.

È avvenuto che, per i turisti che atterrassero senza visto e lo richiedessero in aeroporto, gli stessi funzionari tendono a pretendere somme maggiorate e, in ogni caso, rilasciano spesso visti che poi non provvedono a registrare regolarmente. Fino al per tutti i residenti nel Nord Italia, il modo più sicuro per ottenere un visto valido e veloce è contattare il Consolato della Tanzania in Milano, V.

Dal momento in cui verranno ricevuti i documenti il rilascio del passaporto avverrà entro 5 giorni lavorativi. Considerate che il consolato rimarrà chiuso per le festività nazionali italiane e tanzane. Nel caso in cui il visto rilasciato scada prima di essere utilizzato, sarà obbligatorio procedere con una nuova richiesta di visto e la tassa precedentemente versata non potrà essere rimborsata.

Per tutto il al sarà ancora possibile richiedere il visto direttamente in aeroporto al vostro arrivo. Qualora sbagliate a scrivere o non ricevete il modulo in aereo non preoccupatevi avrete modo di compilarlo una volta atterrati.

Per prima cosa vi chiederanno di pagare il visto con carta di credito. Solo qualora la carta non dovesse funzionare accettano pagamento in contanti. Ecco ora avete un visto turistico della durata di 90 giorni e potete iniziare a godervi la vostra vacanza a Zanzibar!

In questo modo risparmierete tempo ed evitarete le code che potrebbero formarsi in seguito. Il sistema ufficiale per pagare il visto è con carta di credito. Il costo del visto turistico per tutti i cittadini italiani che si recano a Zanzibar per turismo e fanno richiesta del visto di categoria A1, se effettuato in aeroporto, ammonta a 50,00 Dollari Americani. Al fine di prevenire movimenti illegali di fondi tra il personale addetto viene richiesto il pagamento con regolare carta di credito.

Laddove non dovessero funzionare i terminali o la vostra carta non dovesse essere accettata è possibile pagare in contanti. Per sicurezza controllate che abbiano effettuato il timbro ufficiale sul vostro passaporto.

Segnaliamo che non ci sono differenze tra adulti e bambini. Ogni bambino pagherà il costo pieno per il visto. In questo caso va fatta una distinzione in base alla compagnia aerea con la quale si effettua il viaggio.

Verificate in loco con il vostro assistente di riferimento a quanto ammonta la cifra. Vi consigliamo di dare una lettura alla pagina dedicata ai voli per Zanzibar. Ricordatevi quindi nei vostri conteggi di tenere presente il costo della tassa di ingresso e di uscita per Zanzibar.

Ricordiamo in modo sintetico che il visto di ingresso in Tanzania, Zanzibar e le altre isole facenti parte della Repubblica della Tanzania ha una durata di 90 giorni per la categoria A1 che fa riferimento esclusivamente a soggiorni nel paese per motivi turistici. Il lavoro non è permesso e viene sanzionato laddove si viene scoperti. Da qualche anno è in costruzione il nuovo aereoporto esattamente a fianco di quello attuale. Diamo tempo di rendere sicura e pratica questa procedura, dopodichè vi segnaleremo i passaggi per effettuarla.

Al momento ci sentiamo di consigliarvi la richiesta del visto secondo modalità indicate sopra. Questo ci è stato segnalato dal Console Onorario che ha avuto molte segnalazioni in merito al fallimento della procedura telematica.

Easy Zanzibar in accordo con il Consolato Onorario della Tanzania di Milano terrà costantemente aggiornata questa pagina e fornirà a tutti i viaggiatori le informazioni utili e recenti sugli sviluppi delle normative legate ai visti di ingresso nel paese. Gli aggiornamenti saranno forniti qui o sulla pagina Facebook di Easy Zanzibar. Abbiamo cercato di fornire tutte le informazioni legate alla richiesta del visto per Tanzania e Zanzibar Se avete altri dubbi o richieste di informazioni non esitate a scrivere nei commenti sotto e vi risponderemo immediatamente!

Buon viaggio e a presto! Buonasera Dovrei recarmi a Zanzibar a gennaio ,se ho capito bene devo fare il visto prima della partenza e non in aeroporto come fattibile attualmente? Anticipatamente ringrazio. Il 20 gennaio parto x Zanzibar. La mia domanda è : essendo la mia compagna di origine Moldava con passaporto moldavo ci sono problemi x il visto?

Ho scritto alle varie ambasciate Tanzania e Kenya e consolato Tanzania ma nessuno mi risponde… Grazie Cordiali saluti Tiziana. Ciao Tiziana. Grazie per averci scritto. Laddove qualcuno a Zanzibar provi a chiedervelo fate vedere i biglietti e dimostrate che avete solo fatto uno scalo. Lo stesso discorso vale per il ritorno. Il visto, in tutto il mondo, viene richiesto e rilasciato laddove si decide di entrare nel paese.

Purtroppo ti segnaliamo che Buon viaggio. Ciao Valentina. Fate attenzione alle tempistiche. Ricordiamo, inoltre, che il visto di ingresso vale per tutto il territorio della Tanzania.

Quindi isole comprese. Grazie mille. Ciao Daniele. Rispondiamo alle tue domande: 1 il visto di ingresso vale per la Repubblica democratica della Tanzania di cui Zanzibar fa parte. Quindi il visto lo puoi tranquillamente fare a Dar. Buon viaggio e goditi sia la magia del Safari che la splendida Zanzibar. Poi potrei stamparmi alcune delle vostre informazioni per averle a portata di mano in caso di necessità, sembrano preziose!

Grazie per aver scritto. Certo stampa pure le informazioni di cui hai bisogno. Per il pagamento necessario avere una carta abilitata Visa o Mastercard. Verifica quella in tuo possesso e non avrai problemi. Grazie per la tua opinione sulla nostra pagina. Ti auguriamo una serena vacanza. A presto. Buongiorno, un informazione che non ho trovato da nessuna parte: sarebbe possibile pagare il visto con carta pre pagata anziché contanti?

Ciao Chiara. Puoi pagare il visto con le carte che operano sui circuiti Visa e MasterCard. Verifica se la tua carta prepagata è abilitata ad operare nei circuiti menzionati. Posso intanto già scaricarlo, compilarlo e poi presentarlo in aeroporto quando arrivo? Ciao Alessandro. Buona vacanza! Visto richiesto online 2 settimane fa e non ancora arrivato. Ci toccherà farlo direttamente in aeroporto spendendo due volte….

Ci dispiace sapere che hai riscontrato ritardi nella compilazione del visto online. Prova a sollecitare un riscontro inviando una mail o chiamando Ambasciata della Tanzania di Roma o Consolato della Tanzania di Milano.

Buona vacanza.

Sapete dirmi se anche per settembre sarà possibile fare il visto in aeroporto? Ciao Ola. Costo per persona 50,00 Dollari americani da pagare con carta di credito. Sarà nostra cura aggiornare tutte le informazioni tempestivamente laddove dovessero cambiare le condizioni di emissione dei visti turistici.

Buongiorno Nacomi. Le modalità indicate in questo articolo riguardano tutta la Repubblica della Tanzania e tutti i suoi punti di ingresso. Zanzibar è parte della Tanzania dove valgono le stesse regole qui riportate. Lo spostamento da Dar a Zanzibar non richiede quindi ulteriore emissione di visto. Buon viaggio! Apprezzo la vostra efficienza e puntualità, le vostre informazioni sono sempre molto utili!

Grazie ancora! Chiedo quindi se sarà possibile — nel caso la prepagata non funzionasse — pagare in contanti il visto. Ci sono notizie recenti di problemi nel pagamento in dollari o euro? Ciao Daisy abbiamo risposto sotto alla tua domanda sulla carta di credito. In merito a euro o dollari a Zanzibar accettano entrambi escluse monete ovviamente. Purtroppo non siamo muniti di carta di credito.

Grazie mille! Nel senso che da quanto ci comunica costantemente il Consolato con cui collaboriamo, il personale non dovrebbe mai accettare contanti in aereoporto. In via non ufficiale potremmo dirti che i contanti li hanno spesso accettati ma non sarebbe la corretta procedura.

A oggi le notizie certe le fornisce solo il Consolato. Potresti comunque fare una chiamata a loro per chiedere conferma in merito al tipo di prepagata che avete. Buon viaggio a Zanzibar! Per quanto riguarda il visto online mi pare di aver capito che ci sono ancora problemi.

Cosa mi consigliate??

Infos sulle condizioni di entrata/visti per la Tanzania

Ciao Francesca. Ti consigliamo di farlo via posta come da direttive del Consolato oppure di procedere al visto in aeroporto al tuo arrivo pagando con carta di credito. Se avremo nuove informazioni in merito le pubblicheremo quanto prima. A presto! Ciao ho letto i vostri consigli, ma da qua a Luglio la situazione potrebbe cambiare improvvisamente? Se volessi fare il visto in aeroporto ci sono eventuali rischi di non venire ammessi nel paese?

La procedura online mi sembra ancora traballante, non ho intenzione di spedire il passaporto via posta e mi scoccerebbe dovermi recare a Milano e spendere soldi in più. Vorrei pertanto provare la procedura in aeroporto direttamente con i dollari.

Si è tranquilli per tutto il oppure ci potrebbe essere il rischio improvviso di pagare molto di più o di non venire accettati a Zanzibar? Voi vi sentite di tranquillizzarmi? Grazie e scusate la ripetizione. Ciao Elena, tranquilla. Ti chiederanno il pagamento con carta, salvo blocchi particolari.

E ricorda di scaricare la nostra guida in pdf. Si dovrà aspettare il per poter usufruire di questa procedura. Da come hai scritto tu credo di no ma sono rimasto con pochi contanti e vorrei avere conferma grazie.

Solitamente solo i charter prevedono tasse di uscita. Buon viaggio e speriamo tu abbia apprezzato Zanzibar! Voleremo con La compagnia Oman Air, la tassa di uscita è quindi prevista? Grazie mille!!! Ciao Deda, con Oman Air non hai alcuna tassa di uscita. Ti faranno fare in aereoporto la normale procedura per il visto. Grazie a te per averci scritto! Continua a seguirci :. Vanno pagati 50 dollari con carta di credito.

Il discorso tassa di soggiorno in Hotel è questione a parte. Per caso ne sai qualcosa? Il problema sussiste se non è stato certificato un ingresso. Ma tu hai il timbro sul passaporto.

Non dovrebbero farti problemi.

Tuttavia, ottenere un visto prima dell'arrivo è altamente raccomandato. I titolari di un passaporto statunitense possono ottenere solo visto con ingressi multipli per USD. Viaggiatori statunitensi in partenza dagli Stati Uniti d'America possono pagare 20 USD per un visto d'urgenza, che impiega solo tre giorni lavorativi. Il sito web della Ambasciata della Tanzania negli Stati Uniti riporta tutti gli attuali requisiti.

I visti possono essere ottenuti anche da qualsiasi missione diplomatica della Tanzania all'estero. I tempi di ottenimento sono di 3 giorni. L' ambasciata italiana si trova a Dar es Salaam. La Tanzania richiede requisiti aggiuntivi per chi non è in visita per turismo. Qualsiasi tipo di visita di affari richiede un permesso di lavoro temporaneo chiamato un CTA Carrying on Temporary Assignment o trasporto per assegnazione temporanea. Questo visto costa USD e richiede la compilazione di un modulo e saranno necessarie fino a 6 foto tessera.

Anche l'ingresso a Zanzibar, per esempio, sarà difficile senza di esso, se non siete un turista. Si veda il sito del Dipartimento di Immigrazione della Tanzania per maggiori informazioni.

Non esistono voli di linea diretti da città italiane. Attenzione: Non è consigliabile guidare in Tanzania, o attraverso la maggior parte dell' Africa , se non si è già sperimentato le condizioni di guida dei Paesi in via di sviluppo. Tuttavia, ecco alcune informazioni utili per coloro che pensano di intraprendere la sfida. I tanzaniani guidano sul lato sinistro della strada come in Gran Bretagna , India , Australia , Giappone e altri Paesi , in contrasto con la guida a destra, come in America del Nord e in molti paesi europei.

Piloti esperti provenienti da Paesi in cui si guida a destra avranno bisogno di circa una mezza giornata di guida prima ad adeguarsi al cambiamento. Anche se il cambio di marcia, tergicristalli e attivatori indicatori di direzione sono invertiti, per fortuna, i pedali non lo sono. Basta seguire il traffico. Tuttavia, anche con un po' di pratica, si dovrebbe sempre essere vigile, in quanto ci si potrebbe facilmente trovare disorientati, rischiando una collisione frontale o di investire un pedone, se siete abituati a guidare sul lato opposto della strada.

Per chi noleggia un'auto all'arrivo, la soluzione migliore è un veicolo utilitario 4x4 sportivo con un baricentro alto, soprattutto se avete intenzione di andare a fare un safari in uno dei parchi nazionali.

Un altro problema sono le 4 ruote motrici. I veicoli esclusivamente 4x4 non sono la scelta migliore per la guida fuori strada.

Questi veicoli sono stati progettati per la guida in mezzo alla neve su strade asfaltate o attraverso piccole pozze di fango. Comunque ci sarà il rischio di rimanere bloccati. Hanno speso tempo per individuare il più piccolo dei villaggi lungo le vie, che è eccellente per la navigazione in posti in cui i punti di riferimento sono scarsi.

Ci sono marcatori e piloni in calcestruzzo bianco lungo le strade principali. Identificano la prossima grande città o villaggio lungo il percorso, indicando i chilometri restanti. Questo vale solo per Dar es Salaam , dal momento che tutte le altre città e villaggi sono relativamente piccoli ed è facile muovercisi. Ci sono pochi semafori e le strade sono molto strette. Lo stile di guida è aggressivo, modello "cane-mangia-cane", in quanto nessuno vi lascerà passare se vi fermate ai segnali stradali in attesa che vi cedano la precedenza.

Le strade sono affollate con auto, SUV, camion e scooter in sosta e in movimento, oltre a uomini molto muscolosi che tirano carrelli impropriamente sovraccaricati. Le persone possono trascorrere ore bloccate nel traffico, soprattutto intorno al Mercato di Kariakoo. Ci sono un paio di rotatorie nel centro, che la gente del posto chiama " keeplefties " perché hanno pensato che il cartello stradale che invita a "tenere la sinistra" " Keep left " quando si entra nelle rotatorie, sia il nome di questa affascinante invenzione Mzungu.

Mzungu è la parola Swahili per indicare gli stranieri "bianchi". Non è dispregiativo ed è assimilabile al termine caucasico, quando ci si riferisce ad una persona di carnagione chiara. Quando si parcheggia in strada a Dar es Salaam chiudere sempre tutte le portiere prima di andarsene. Quando si torna, un addetto al parcheggio che indossa un giubbotto giallo fluorescente si avvicinerà per il pagamento. La quota è di Tsh per due ore.

L'addetto dovrebbe consegnarvi un biglietto, a meno che non sia già sul parabrezza. Mai andar via senza pagare se vi è un biglietto sul parabrezza in quanto l'addetto con buona probabilità sarà costretto a tirar fuori di tasca sua i soldi mancanti e nel migliore dei casi guadagna circa Tsh al giorno. Il furto d'auto è raro, ma aprire sportelli non chiusi o passare attraverso finestrini abbassati per rubare oggetti di valore non lo è. Chiudere sempre sia i finestrini che le portiere.

Quando si parcheggia si dovrebbe far attenzione a non lasciare oggetti di valore in bella vista. L'altra strada è la "Dar ad Arusha - Serengeti " B1 , che vi porta al circuito settentrionale delle città di Tanga e Moshi , ma anche al monte Kilimangiaro e ai parchi nazionali di Saadani , Tanrangire , Ngorongoro e Serengeti.

I tanzaniani guidano molto veloce e non esiteranno a sorpassarvi in una curva cieca. Inoltre, la maggior parte dei veicoli commerciali sono scarsamente mantenuti e sovraccarichi e ne vedrete molti guasti lungo le principali autostrade. Mai presumere che i loro freni funzionino o che i piloti abbiano una piena coscienza della manovra pericolosa che stanno intraprendendo.

La maggior parte delle strade in Tanzania sono scarsamente mantenute e disseminate di buche e solchi pericolosi formate da veicoli di trasporto sovraccarichi. Tutte le strade principali tagliano per città e villaggi e i dissuasori di alta velocità e.

Purtroppo, pochi sono chiaramente indicati, mentre la maggior parte sono difficili da vedere fino a quando non ci si trova a ridosso e, se si arriva troppo in fretta, si potrebbe essere gettati fuori strada. Rallentare quando si entra in qualsiasi città, o potreste rischiare di non essere in grado di evitare questi e altri pericoli. Questo atteggiamento di guida difensiva è auspicabile anche perché animali e bambini spesso piombano in strada improvvisamente.

Se si è coinvolti in un incidente con un pedone, guidare fino alla stazione di polizia più vicina per comunicarlo.

Non uscite dal vostro veicolo tentando di risolvere la situazione, anche se si è sicuri che non è stata colpa vostra. I tanzaniani sono tra le persone più belle che abbiate mai conosciuto in Africa , ma in alcuni casi sono stati anche rinomati per la capacità di risolvere i problemi con le proprie mani.

Se si incontra un convoglio di veicoli governativi, ci si deve spostare di lato per farli passare. Hanno la priorità, anche se questo è discutibile, e non esiteranno a correre fuori dalla strada se non gli si dà la precedenza.

Si potrebbe anche essere multati dalla polizia per non aver dato la precedenza. In Tanzania è possibile determinare l'immatricolazione dei veicoli dai colori della targa.

Targhe gialle che iniziano con " T " e seguite da tre numeri, sono di proprietà privata. I veicoli governativi ufficiali tanzaniani hanno targhe gialle con solo lettere e di solito iniziano con " S " meno sono le lettere e più importante è il proprietario. Targhe verdi sono diplomatiche; rosse agenzie di sviluppo internazionali; blu ONU e organizzazioni analoghe; bianche taxi, autobus e veicoli commerciali per i safari e nere militari e polizia.

Questa codifica non è applicabile nelle isole di Zanzibar e Pemba. Gli autisti alle vostre spalle accenderanno la freccia destra per manifestare la volontà di sorpassarvi. Se la strada è libera, attivate la freccia a sinistra ; in caso contrario, attivate quella a destra.

La stessa procedura va seguita anche quando si tenta di sorpassare qualcuno. Il servizio ferroviario nazionale è di solito affidabile con prezzi dei biglietti abbordabili che variano in base alla classe; tipicamente prima, seconda e terza. Le classi prima e seconda offrono cabine rispettivamente con due e quattro posti letto. La terza classe ha posti a sedere all'aperto. I pasti caldi e bevande sono solitamente disponibili nel vagone ristorante.

Non è raro per la cucina a bordo, l'acquisto di prodotti freschi in molti dei punti di sosta lungo la strada. È inoltre possibile acquistare frutta e snack direttamente da fornitori locali che frequentano le numerose stazioni ferroviarie in cui fermano molte tratte ferroviarie della Tanzania. Il bus è un ottimo modo per entrare in Tanzania. Inoltre, non si deve dimenticare la parte centromeridionale della Tanzania, lontana da venditori turistici ambulanti.

Le strade in Tanzania non sono in buone condizioni; non ci sono autostrade e ci sono pochissimi tratti con più corsie lungo le strade principali.

I bus rallentano o si fermano in molti villaggi a causa di traffico, polizia e dissuasori di velocità. A titolo meramente indicativo, il viaggio da Dar es Salaam a Iringa impiega almeno 6 ore a bordo di un veicolo privato. È soprattutto una strada a due corsie, recentemente ricostruita dai cinesi, quindi è in gran parte in buone condizioni. In direzione ovest e verso nord ci sono autobus che partono da Dar es Salaam lungo la stessa strada A7 fino ad arrivare a Chalinze in meno di due ore, che è circa a metà tra il Dar es Salaam e Morogoro.

Se andate verso Arusha , il bus girerà a nord sulla A Altre destinazioni importanti lungo questo percorso sono il Parco nazionale Saandani , Pangani , Tanga , Lushoto , Kilimangiaro e Moshi. Se si continua oltre Chalinze si passa da Morogoro stessa fermata per Dodoma , il punto di ingresso nel Riserva del Selous , Parco nazionale di Mikumi , il vecchio ingresso principale del Parco nazionale dei monti Udzungwa e Iringa che è la fermata per il Parco nazionale di Ruaha.

Iringa è il luogo per esplorare il circuito del sud, con un nuovo campeggio all'ingresso Msosa del Parco nazionale dei monti Udzungwa il lato del parco verso Iringa e il punto di accesso al Parco nazionale di Ruaha forse il miglior parco della Tanzania.

È un ottimo posto in cui soggiornare qualche giorno. Dopo Iringa, potrete sia andare ad ovest, a Mbeya , o sud, a Songea. Dirigersi a Mbeya se volete visitare sia il lago Tanganica , entrare nel Malawi , o dirigersi a nord di Kigoma. A nord di Mbeya le strade non sono asfaltate, quindi sarà un viaggio lungo e molto sgradevole. Se volete vedere il lago Malawi o lago Nyasa , prendere l'autobus per Songea. Anche se si è a un tiro di schioppo dal Mozambico , non ci sono punti di ingresso ufficiali per il Paese.

Infine, se siete diretti a sud di Dar es Salaam, allora prenderete la B2. Questa è la strada principale per la Riserva del Selous e il fiume Rufiji. La strada non è asfaltata in alcun punto quindi è consigliabile portarsi un cuscino.

Esclusa Dar es Salaam, le strade tra altre città e villaggi sono in pessime condizioni, anche se sono lentamente in via di miglioramento. Ad esempio, il viaggio da Arusha a Dodoma è lento.

Questo è più o meno il tragitto per qualsiasi viaggio tra città che non si trovano lungo la strada per Dar es Salaam. La città di confine di Namanga è un frenetico avamposto che incarna gran parte dell' Africa.

Il bus vi aspetta anche qui per attraversare la frontiera. È possibile anche scendere sul lato keniano , attraversare il confine e salire sul bus di nuovo sul lato della Tanzania.

Informazioni utili sulla fermata dell'autobus di Dar es Salaam nella circoscrizione di Ubungo e alcune specifiche linee di autobus, sono disponibili nell'articolo di Dar es Salaam.

Si veda la sezione precedente per maggiori informazioni. Anche le strade più trafficate sono in cattive condizioni e gli autisti di autobus non sono noti per la loro pazienza e grande abilità di guida.

Gli incidenti stradali sottraggono più vite in Tanzania rispetto a qualsiasi altra causa di morte. Il noleggio auto in Tanzania è conveniente e ci sono molte jeep 4x4 affidabili come Landcruiser e Land Rover disponibili per il noleggio. Le macchine 4x4 sono confortevoli e in grado di sopportare tutte le condizioni atmosferiche e delle strade in Tanzania. Ci sono diversi operatori locali come carhiresafaristanzania che hanno una flotta di vetture a noleggio negli aeroporti importanti come l'aeroporto internazionale Julius Nyerere di Dar es Salaam e l'aeroporto internazionale Kilimanjaro, nelle grandi città e in tutte le città che sono periferiche a destinazioni turistiche come Moshi , Mwanza , Arusha e Karatu nei pressi dell' Area di conservazione di Ngorongoro.

L'autobus è il mezzo più diffuso per gli spostamenti nel Paese. La maggior parte degli autobus hanno un design semplice e le strade sono povere, anche se sono disponibili autobus con aria condizionata di prima classe sulla rotta Dar es Salaam - Moshi - Arusha Dar Express - Biglietteria in centro in Libia Street o nell'ufficio numero 45 a Ubungo. Quasi tutti gli autobus fanno la spola da Dar es Salaam, la cui stazione principale dove tutti gli autobus vanno è Ubungo, che si trova a 8 km a ovest dal centro della città.

Alcuni dei migliori "bus interurbani" offrono anche bevande e biscotti. A Dar es Salaam, i minibus chiamati Dala-Dala possono essere usati a buon mercato per la maggior parte dei posti all'interno della città. La tariffa è scritta sulla parte anteriore accanto alla porta; solitamente è pari a TSH nel per gli adulti, ad eccezione delle lunghe distanze. Il percorso del bus è anche impresso sul davanti e sui lati del bus e. Altri sono Kariakoo , Mwenge , Buguruni , Ubungo ecc.

Salite sul dala-dala, prendete un posto a sedere se disponibile e pagate l'aiutante del conducente detto konda quando lui scuote la pila di monete verso di voi in modo eloquente. Il konda grida i nomi delle fermate; se non sai dove sei o non si conosce il nome della fermata di destinazione, sarà difficile sapere dove scendere. Se possibile, vale la pena chiedere a qualcuno del luogo, dato che le fermate a volte non hanno alcuna insegna; le persone si limitano a sapere che alcuni angoli della strada sono la fermata dei dala-dala e i nomi non sono evidenti ad esempio " Sudani " sulla linea "Masaki-Posta", vicino alla residenza dell'ambasciatore sudanese su Toure Drive.

I dala-dala non girano fino a tardi; sul lato est della città quelli che si attardano sono le rotte di Msasani e Mwenge. Sono più economici di un taxi e talvolta riescono a districarsi tra gli ingorghi. Probabilmente non è l'opzione più sicura, ma non si sente parlare di problemi legati ai bajaji. È possibile negoziare la tariffa in anticipo, ma a volte il conducente potrebbe non conoscere la destinazione e non essere in grado di stimare il costo del tragitto.

Gli autisti generalmente chiedono prezzi equi magari con una ragionevole "tassa bianca" per i caucasici e se stanno cercando di spennarvi lo potrete intuire dal ghigno. Anche i taxi privati sono una scelta conveniente, ma siate sicuri di negoziare il prezzo prima di usarli.

Altri viaggiatori potrebbero essere in grado di offrire una consulenza su quale sia una tariffa ragionevole. Alcuni luoghi e. La Tanzania è un paese con grandi parchi nazionali, dove si possono vedere alcune tra le più belle flore e faune africane. La Tanzania è sede di numerosi parchi nazionali e riserve di caccia.

I safari in Tanzania possono essere messi in due categorie, il circuito del nord Serengeti , Ngorongoro , Manyara e Tarangire e il circuito del sud Selous , Mikumi e Ruaha. Si tratta certamente di un'estrema semplificazione e non comprende altri interessanti parchi difficili da raggiungere come Katavi e Gombe , solo per citarne due.

Per il turista i primi due gruppi sono più accessibili in quanto diverse aziende offrono una varietà di pacchetti per questi tour. Ma la Tanzania non è solo parchi; ha due dei migliori siti dell'età della pietra di tutto il mondo: Gola Isimila nei pressi di Iringa e uno dei primi esempi noti di arte umana tra le pitture rupestri, vicino a Kolo, a nord di Dodoma.

Alcuni di questi si stima che risalgano a circa Meritano una visita anche alcuni tra i numerosi siti che in passato furono adibiti al commercio degli schiavi. È possibile utilizzare il proprio veicolo, a condizione che sia un 4x4 con uno spazio adeguato. C'è un vantaggio a prendere una guida e un veicolo, in quanto i veicoli da safari sono dotati di tetti apribili che offrono un punto di vista migliore per l'osservazione degli animali.

Inoltre in molti parchi è richiesta una guida certificata prima di accedervi, anche nel caso in cui si stesse utilizzando il proprio veicolo. Le guide possono costare circa 35 USD al giorno più la mancia.

È buono potere usufruire delle guide in quanto conoscono il parco e possono aiutare a individuare alcuni dei più ricercati animali come leoni, leopardi, rinoceronti, ghepardi e iene.

Oman Air e visto d'ingresso - Forum Zanzibar

La tassa d'ingresso dei parchi Arusha , Manyara e Tarangire è 45 USD a persona adulta novembre più una tassa aggiuntiva per il veicolo e l'autista. Per Ngorongoro c'è una tassa d'ingresso di 60 USD a persona adulta aprile più una di USD per i veicoli che vogliono scendere per un'escursione di sei ore nel cratere.

Queste tasse sono valide per una permanenza fino a 24 ore. Se si arriva nel pomeriggio è possibile rientrare la mattina del giorno successivo senza pagare nuovamente. Per vedere i prezzi aggiornati di tutti i parchi fare riferimento al sito ufficiale dei parchi della Tanzania. Alcune delle compagnie di safari più popolari sono Warrior Trails, Ranger tours e Leopard tours.

Serena e Sopa sono popolari strutture per l'alloggio e sono dotate di servizi lungo tutto il circuito del nord. Tuttavia non scartate a priori l'utilizzo di piccoli tour operator e strutture di alloggio meno conosciute, che possono essere altrettanto buone se non migliori dei più grandi tour operator e alloggi. Per prezzi migliori e per evitare gli ingorghi di veicoli safari su alcuni dei più bei parchi, dirigersi verso il circuito del sud , in particolare al parco nazionale di Ruaha , dove la tassa d'ingresso è ancora a solo 30 USD a persona adulta novembre , con una varietà di fauna selvatica molto più grande e un paesaggio spettacolare.

Iringa è un'ottima base per esplorare questa zona e un punto di partenza per i safari. Quando si visita parchi naturali, bisogna essere sicuri di rimanere il più vicino possibile alle aree di visualizzazione centro dei parchi e partire il più presto possibile la mattina, in quanto gli animali sono in genere più attivi subito poco dopo l'alba.

Se c'è un'attività da fare in Tanzania, questa è proprio il safari! È una nazione ricca di parchi nazionali ben attrezzati che permetteranno di vivere a pieno questa esperienza. Ci sono un sacco di parchi nazionali visitabili da tutti coloro che desiderano vedere la fauna selvatica della Tanzania. È possibile entrare per circa USD per beneficiare di una visita e forse anche di un alloggio per una notte.

I parchi migliori, anche se pieni di turisti, si trovano nel nord del Paese. Parco nazionale di Ruaha è il migliore nel sud; in realtà la gente del posto dice che questo è il miglior parco, soprattutto se volete vedere gli animali selvatici a differenza di quelli semi-addomesticati nei parchi del nord. Accamparsi in tenda durante le visite dei safari è una pratica ampiamente diffusa per osservare la fauna selvatica o per puro svago.

Gli accampamenti possono essere pianificati a supporto di safari fotografici, ecoturismo , safari economici, bird watching, walking safari e turismo responsabile.

Sono comunque molte le attività da svolgere in loco, come ad esempio le immersioni subacquee nei fondali di Zanzibar e dell' Isola di Pemba passando dalle sue splendide spiagge con la loro sabbia bianca e palme, immerse nell'acqua fresca dell'Oceano Indiano, additate da alcuni come tra le migliori e più incontaminate del mondo. È inoltre possibile visitare numerosi siti storici del commercio di schiavi situati a Bagamoyo , che potrebbero dar vita ad un'escursione interessante, anche se forse un po' angosciante.

La Tanzania ha due dei migliori siti risalenti all' età della pietra al mondo: Isimila vicino a Iringa e primi esempi noti di arte umana tra le pitture rupestri, vicino a Kolo , a nord di Dodoma , alcune delle quali si stima che risalgano intorno a Il Kilimangiaro , la montagna più alta dell' Africa , è una delle attrazioni principali della Tanzania.

Molti visitatori vengono in Tanzania per salire in vetta a questa grande montagna. Il picco principale si stima essere a 5. Varie scuole e programmi di volontariato offrono corsi che vanno dallo swahili per principianti allo sviluppo economico.

Come ottenere il visto per la Tanzania per turismo

Dar es Salaam ha anche un'università ormai consolidata, che ha programmi di scambio con diverse università negli Stati Uniti d'America e in altri Paesi. Vi è una vasta gamma di organizzazioni di volontariato che inviano volontari e stagisti in Tanzania per fare lavori nei più svariati ambiti come sanità, orfanotrofi, istruzione e progetti di sviluppo.

La Comunità dell'Africa Orientale East African Community - EAC , comunità economica africana alla quale appartengono i seguenti stati: Kenya , Tanzania, Uganda , Burundi e Ruanda , ha come intento l'introduzione di una moneta unica, prevista per il La moneta si chiamerà scellino dell'Africa Orientale. Si noti che gli uffici di cambio della Tanzania di solito hanno un tasso di cambio diverso per i diversi tagli di dollari.

Quelli più grandi e più recenti hanno un tasso di cambio migliore rispetto a banconote vecchie e di taglio inferiore. Le vecchie banconote da USD non sono più accettate in Tanzania e qualsiasi banconota più vecchia del sarà molto probabilmente rifiutata quasi ovunque. Inoltre è meglio evitare di tentare di scambiare banconote con segni di penna o di qualsiasi scrittura su di esse. Infine sappiate che se ritirate una grande quantità di denaro, ad esempio USD, dovrete portarvi in giro più di 40 banconote!

I tagli da In Tanzania di solito è responsabilità del cliente fornire il resto esatto. Ma se i rivenditori accettano di fornire il resto dovuto, ci si potrebbe ritrovare con parecchie banconote da 1. Tuttavia non avrete questi problemi nei grandi alberghi e ristoranti tipicamente per stranieri. In generale, negozi, ristoranti e alberghi in Tanzania si aspettano il pagamento in scellini.

Le eccezioni comprendono il pagamento per i visti di viaggio, tasse di iscrizione ai parchi nazionali che deve essere pagato in dollari da parte di non residenti , e i pagamenti per i safari nei parchi e i trekking sul Kilimangiaro , generalmente sono prezzati in dollari USA sebbene il pagamento verrà accettato anche in altre valute.

A Zanzibar i prezzi sono generalmente in dollari USA come anche la tariffa del traghetto che collega Dar es Salaam a Zanzibar e i non residenti sono tenuti a pagare per gli alberghi con valuta estera anche quando l'hotel effettua servizio di cambio. La maggior parte degli alberghi cambiano dollari USA, euro e sterline inglesi in scellini tanzaniani.

Altre valute, quali dollari canadesi o australiani, possono essere accettate, ma a tassi molto al di sotto del tasso ufficiale. Sportelli bancomat sono situati principalmente nel centro della città e sulla penisola di Msasani.

Inoltre, se si dispone del codice PIN della propria carta di credito, quasi tutte le banche della Tanzania che dispongono di un bancomat permetteranno anticipi in contanti tramite carte di credito come Visa , MasterCard e American Express. I travellers' cheque sono diventati praticamente impossibili da incassare da quasi tutte le banche in Tanzania.

Per qualche strana ragione, le banche accetteranno solo i TC rilasciate da loro stesse.

Visto Tanzania

Da quando i bancomat si sono molto più diffusi, l'utilizzo delle carte di credito per prelevare contanti dal proprio conto corrente è molto più facile e rapido. Le carte di credito possono essere utilizzate solo in grandi hotel, villaggi turistici e con talune agenzie di viaggio. In breve, la Tanzania è ancora una società basata sui contanti. Ci sono molti mercati nelle città turistiche che vendono prodotti classici africani. Monili in rilievo, pietre saponarie intagliate e coperte Masai sono regali interessanti.

Siate consapevoli del fatto che la maggior parte del legno spacciato per "ebano" è falso colorato col lucido da scarpe , ma fa eccezione l'estremo sudest del Paese, dove la tribù Makonde della Tanzania e del Mozambico settentrionale crea maschere e altre sculture in legno di ebano e mpingo.

Siate pronti a contrattare per tutto. Le maschere non sono tipiche della maggior parte dei gruppi dell' Africa orientale , e quelle che si trovano nei mercati o sono importati dall' Africa occidentale o sono cose strane fatte solo per i turisti, con l'eccezione delle maschere makonde. I quadri tingatinga , dal nome del pittore che diede origine a questo stile, sono in vendita in tutto il mondo.

Il loro distintivo e colorato stile, li rende souvenir interessanti. C'è una scuola tingatinga a Dar es Salaam , dove è possibile acquistare dipinti dagli artisti stessi. Se vi capita di acquistare troppi souvenir durante il vostro viaggio, è possibile farli recapitare a casa tramite trasporto aereo.

Molte compagnie aeree vi permetteranno d'imbarcare bagagli aggiuntivi a fronte di un costo aggiuntivo, ma la cosa ha probabilmente più senso se si sta andando dirittamente a casa. Ma se si sta continuando il viaggio, il trasporto aereo potrebbe essere una soluzione. Carne e latte possono rivelarsi ostici al gusto e diete occidentali, quindi siate sicuri che tutte le carni siano ben cotte. Negli alberghi, non avrete alcun problema, ma se ci si avventura in piccoli villaggi bisogna assicurarsi che tutta l'acqua venga filtrata o bollita prima di essere bevuta e che tutta la frutta e la verdura siano sbucciate prima di essere mangiate.

Il cibo di strada è abbondante e a buon mercato. La grande comunità del sudest asiatico in Tanzania garantisce una grande varietà di ristoranti che servono pietanze provenienti da tutte le parti di quella regione del globo.

Tutti i ristoranti vicino a templi indù in particolare a Dar es Salaam sono una buona scelta. Basta guardare dove gli indiani locali vanno a mangiare per non rimanere delusi. L' acqua in bottiglia è economica e ampiamente disponibile in tutto il Paese. Si consiglia di non bere l'acqua del rubinetto a meno che non si abbia altra scelta e in tal caso deve comunque essere filtrata con un filtro ad alta qualità e purificata o portata in ebollizione prima del consumo.

Recenti test sull'acqua di rubinetto hanno trovato che essa è contaminata da batteri e-coli. La Tanzania del nord ha un certo numero di grandi piantagioni di caffè. Tutti i grandi hotel di Dar es Salaam fanno buon caffè. Le migliori birre nazionali in stile occidentale sono Kilimanjaro, Serengeti e Safari, mentre quelle di importazione sono Tusker, Stella Artois e Castle.

La produzione locale di birra di banane è a volte disponibile, ma anche discutibilmente sicura da bere. Tradizionalmente, si beve servita in una zucca scavata. Prima si fa bere agli ospiti e poi viene passata agli anziani. In alcune parti della Tanzania, il succo fermentato di bambù pombe è una bevanda comune. Succhi di frutti della passione, mango e arancia sono disponibili in molti ristoranti e sono eccellenti quando i frutti sono di stagione.

Le bevande analcoliche sono ampiamente disponibili. Stoney Tangawizi ginger ale; Tangawizi significa zenzero, in swahili è uno dei più popolari. Altre bevande popolari sono aranciata, limonata, acqua tonica e lassi una bevanda di yogurt dolce o salata tipica della cultura indiana.

Siate sicuri di evitare bagarini. Se si viaggia in coppia, una buona idea è che uno resta seduto nella lobby o altrove con le borse, mentre l'altro controlla le camere.


Nuovi post